VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow 16. BIENNALE ARCHITETTURA | La poesia del reale. L'armonioso making places di Fieldoffice Architects
16. BIENNALE ARCHITETTURA | La poesia del reale. L'armonioso making places di Fieldoffice Architects
di Chiara Sciascia   

06_portrait-of-fieldoffice.pngEventi Collaterali | TAIWAN

 

Con alle spalle una pluridecennale esperienza nella contea di Yilan, l’architetto Sheng-Yuan Huang insieme al suo team di Fieldoffice Architects promuove il valore dell’architettura come intimo dialogo tra il luogo e chi lo vive, come connessione tra elementi naturali e artificiali.

 

Presentato sotto l’egida del Ministero della Cultura di Taiwan e con l’organizzazione del National Taiwan Museum of Fine Arts, l’Evento Collaterale Living with Sky, Water and Mountain: Making Places in Yilan risponde alla perfezione al richiamo del Freespace della 16. Biennale, che si rispecchia nel principio Making Places, ovvero quanto Fieldoffice Architects ha fatto a Yilan negli ultimi 20 anni: costruire luoghi che mettano in armoniosa relazione uomo, flora, fauna, acqua, vento e luce.

 

L’obiettivo dello studio taiwanese è mescolare vecchio e nuovo in modo del tutto naturale attraverso l’uso di materiali di riciclo e scarti di cantiere.

 

La mostra si articola lungo tre assi: Condensare la memoria sociale – Interventi attraverso il tempo; Stabilire uno standard – La tettoia come nuova linea di riferimento; Ritorno alla terra – Un continuum nel tempo sospeso.

 

In una cultura sana e razionale, infatti, l’architettura rafforza il nostro senso della realtà, incarna la poesia del reale e di conseguenza offre la percezione del legame che esiste tra spazio, tempo e cultura.

 

 

«Living with Sky, Water and Mountain: Making Places in Yilan»
Palazzo delle Prigioni, Castello 4209