VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Un buon posto dove stare. Cirva, un punto di riferimento del contemporaneo
Un buon posto dove stare. Cirva, un punto di riferimento del contemporaneo
di M.M.   

02.pngLarry Bell, Pierre Charpin, Lieven De Boeck, Erik Dietman, Thomas Kovachevich, Giuseppe Penone, Jana Sterbak, Martin Szekely, Robert Wilson e Terry Winters e altri artisti (17 in totale) trovano nelle Le Stanze del Vetro uno spazio dedicato al loro mondo creativo, in bilico tra arte e design, dove il vetro diventa elemento di sperimentazione pura.

 

In ogni sala del percorso espositivo viene sottolineato infatti come la ricerca e l’esercizio di ciascun artista nei laboratori del CirvaCentre international de recherche sur le verre et les arts plastiques siano stati fondamentali per il loro lavoro.

 

Progettato come un laboratorio di ricerca, il Cirva, è nato a Marsiglia nel 1986 come ente statale senza fini di lucro per ospitare artisti, designer e architetti internazionali che desiderano introdurre il vetro nel loro processo creativo: questi artisti, che spesso si confrontano per la prima volta con una materia difficile da padroneggiare, sviluppano i loro progetti assistiti dal team tecnico del Cirva.

 

In trent’anni il Centro ha ospitato circa 200 artisti per vari progetti nei campi dell’arte contemporanea, del design e delle arti decorative.

 

Curata da Isabelle Reiher, direttrice del Cirva di Marsiglia, e da Chiara Bertola, responsabile per l’arte contemporanea della Querini, la mostra ha due sedi: all’Isola di San Giorgio e alla Fondazione Stampalia.

 

 

«Una Fornace a Marsiglia. Cirva»
Fino 24 giugno | Fondazione Querini Stampalia
Fino 29 luglio | Le Stanze del Vetro
Isola di San Giorgio Maggiore
www.lestanzedelvetro.org | www.querinistampalia.org