VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Lezioni di Piano. La Fondazione Vedova celebra l'Architetto e le Architetture
Lezioni di Piano. La Fondazione Vedova celebra l'Architetto e le Architetture
di Mariachiara Marzari   

linterno-del-magazzino-del-sale-restaurato-da-renzo-piano.pngDieci anni fa, nel 2008, la Fondazione Emilio e Annabianca Vedova apriva al pubblico un nuovo spazio museale ma dalle caratteristiche espositive temporanee per celebrare il Maestro, da poco scomparso: il Magazzino del Sale venne infatti trasformato in un esempio avanguardistico di esposizione mobile, capace di tradurre l’impatto visivo delle opere di Emilio Vedova, il gesto perpetuo e circolare della sua pittura, in una struttura meccanica che ogni sei ore poteva modificare lo status espositivo.

 

Renzo Piano infatti aveva ideato un collegamento diretto tra le opere in mostra e le opere in deposito, programmando lo scambio orario e offrendo al pubblico una sempre nuova prospettiva sull’arte di Emilio Vedova.

 

Per celebrare questo anniversario, protagonista della sua stessa ideazione è Renzo Piano: le navette del Magazzino del Sale sorreggono ora otto grandi schermi sottilissimi che presentano sedici progetti, selezionati direttamente dall’Architetto, corrispondenti ad altrettante architetture che hanno come denominatore comune il rapporto con l’elemento acqua.

 

«Le radici – racconta Renzo Piano, nato e cresciuto a Ponente di Genova – sono un qualcosa che ti entrano dentro e non ti abbandonano più. Che vivono dentro di te, ti seguono lungo tutto il percorso della vita, incidono sulle tue scelte private, suoi tuoi affetti, sul tuo lavoro».

 

l percorso inizia dal progetto realizzato per Prometeo di Luigi Nono nella chiesa di San Lorenzo a Venezia nel 1984, al quale Emilio Vedova collaborò per i rapporti luce/spazio. Da Venezia il viaggio continua in altri luoghi, come Atene, Oslo, Londra, Genova, Parigi, New York per concludersi di nuovo a Venezia.

 

Grazie al lavoro di ‘messa in scena’, progettato e realizzato da Studio Azzurro, il visitatore ha la possibilità di immergersi in un ambiente visivo e sonoro, un vero e proprio viaggio nelle architetture di Renzo Piano.

 

 

«Renzo Piano. Progetti d’acqua»
Fino 25 novembre

Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, Zattere 266

www.fondazionevedova.org