VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Anni di plastica. Sottsass, Memphis e gli anni '80 mai così contemporanei
Anni di plastica. Sottsass, Memphis e gli anni '80 mai così contemporanei
di Redazioneweb   

1-tawaraya-with-designers-1981-ph-studio-azzurro.pngNegli anni ‘80 i progettisti del collettivo Memphis, ideato da Ettore Sottsass e da un gruppo di giovani architetti e designer riunitisi attorno a lui, creano un laboratorio per lo sviluppo di nuove idee progettuali, sfidando la moda minimalista dell’epoca con un design iconoclasta e variopinto di marcata ispirazione pop art.

 

Memphis. Plastic Field, progetto espositivo curato da Jean Blanchaert e Adriano Berengo, ripercorre quella stagione presentando al pubblico della Biennale una selezione delle opere più celebri del collettivo, produzioni contemporanee delle loro forme primigenie ideate nel periodo 1981–1987.

 

Accanto a quelli di Sottsass, i lavori firmati Zanini, De Lucchi, Zanuso Jr, Bley, Bedin, Mendini, Mariscal, Kuramata, Cibic, Graves, Iosa Ghini, Thun, Taylor, Umeda, Sowden, Sanchez, Shire, Branzi e Du Pasquier si stagliano su un sottobosco di piante di plastica nere ideato per spegnere ogni tonalità circostante e incanalare l’attenzione dei visitatori sull’audace gamma di colori e forme del mobilio e dell’oggettistica.

 

L’irriverenza intrinseca di Memphis traspare anche nella struttura della mostra, il cui allestimento a cura di IB Studio (Milano) riplasma la pianta di Palazzo Franchetti attraverso lo scheletro geometrico di Carlton, iconica libreria del 1981 autografata Sottsass.

 

 

«Memphis. Plastic Field»
Fino 25 novembre

Fondazione Berengo, Palazzo Franchetti

www.fondazioneberengo.org