VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Romanzi di formazione. Mozart e Beethoven in quartetto
Romanzi di formazione. Mozart e Beethoven in quartetto
di Andrea Oddone Martin   

csm_qdc-9_febb_01_113066e354.jpgExcursus riflessivo tra le espressioni della forma musicale, il concerto che verrà proposto a giugno da Musikàmera Venezia. Presso le Sale Apollinee del Teatro La Fenice, il 18 e il 19 alle 20, il Quartetto di Cremona eseguirà il concerto intitolato da Mozart a Debussy.

 

Wolfgang Amadeus Mozart apre con il primo quartetto, aveva infatti 14 anni nel 1770 e si trovava a Lodi in Lombardia quando compose questo Quartetto n. 1 in Sol magg K80.

È il quartetto considerato “pietra miliare” nel passaggio dalla forma tradizionale e libera del divertimento a quella che diverrà classica del quartetto d’archi. L’opera all’origine consisteva di tre movimenti, ai quali Mozart aggiunse il rondò finale.

 

Il travaglio formale di Beethoven viene rappresentato dal Quartetto n. 15 in La min op. 132. Opera composta in felicità creativa, successiva alla composizione della Missa Solemnis e della Nona Sinfonia, e successiva inoltre alla guarigione da una malattia debilitante, si presenta in cinque movimenti nei quali la potenza espressiva dei temi e dei molteplici e ramificati sviluppi (il quartetto precede nel catalogo la Grande Fuga op. 133), uniti all’utilizzo di materiali linguistici arcaici, nella propria compiuta arte esprime una complessa, profonda gratitudine.

 

In tre grandi passi ci troviamo alle soglie del Novecento: unico quartetto nel catalogo di Claude Debussy, il Quartetto L91 in Sol min Op. 10 non si avvale di riferimenti descrittivi o letterari, così tipici di quel periodo in territorio francese.

 

Si tratta quindi di “musica pura”, organizzata in quattro movimenti nei quali prevale una fusione tra forma ciclica e tecnica della variazione. Modulazioni armoniche prismatiche, sviluppi tematici ridotti al minimo ma abbondanza di modificazioni, mosaico di minuscole variazioni e riesposizioni.

 

 

Musikàmera

18, 19 giugno 2018

Teatro La Fenice - Venezia

www.musikamera.org