VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow MUSICA arrow Made in Wales. Pop barocco… d’avanguardia!
Made in Wales. Pop barocco… d’avanguardia!
di Redazioneweb2   

cale.jpgJohn Cale, membro fondatore dei Velvet Underground, arriva al Parco della Musica di Padova il 6 luglio, inaugurando di fatto la collaborazione di Veneto Jazz con l’imprescindibile “ombelico estivo” della nightlife padovana. Con una carriera che abbraccia rock, pop, punk, colonne sonore, musica classica e avanguardia, John Cale ci scorta in un viaggio musicale che parte dal periodo Velvet Underground, passa per l’opera Songs for Drella realizzata con il compagno di sempre Lou Reed e dedicata a Andy Warhol, per approdare ai giorni nostri.

 

Co-fondatore insieme a Lou Reed nel 1967 dei Velvet Underground, Cale non ha mai avuto un ruolo fisso all’interno della band. Polistrumentista nell’animo, ha sempre spaziato tra suoni, melodie e generi suonando viola elettrica, piano e basso.

 

 

Elemento chiave e immancabile: la sperimentazione, stesso elemento che, mischiato allo stile di Reed ha creato il tipico, memorabile e riconoscibile “suono” dei Velvet. In seguito però i contrasti nel gruppo ruppero l’alchimia e nel 1968, dopo la pubblicazione del secondo disco White light/White heat, Cale lasciò così la band per divergenze con Lou Reed, intraprendendo una brillante carriera solista che ha alternato album rock a collaborazioni in colonne sonore cinematografiche.

 

«Adoro il nuovo, - spiega Cale - guardo sempre avanti. Non mi considero mai arrivato. Se fai musica di avanguardia significa che di solito ti ritrovi con un piccolo gruppo di persone che però cerca di espandere al massimo quello che di nuovo si sta creando. Mi sentirei invece in trappola se facessi musica per pochi eletti, sarebbe castrante. Questo atteggiamento non è mai cambiato nel tempo, semmai ho cambiato le persone con cui lavoravo, se non mi sentivo più a mio agio».

John Cale & Band
6 luglio Parco della Musica-Padova
www.venetojazz.com