VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow I segni del tempo futuro. Krochmal e Fogel invitano a visitare Fort Intemporal
I segni del tempo futuro. Krochmal e Fogel invitano a visitare Fort Intemporal
di Delphine Trouillard   

fort-intemporal2.pngSe ne parla sempre di più, soprattutto dagli attentati che hanno colpito l’Europa e in particolar modo la Francia. Si tratta del concetto di resilienza, della capacità di superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà. Non è una nuova ricetta di felicità, anche se vi può contribuire, ma piuttosto un cambio di prospettiva che ambisce a rispondere a semplici domande: come rendere bella e preziosa una ferita? Come fare di una debolezza una forza?

Lo insegna la tecnica giapponese del kintsugi che consiste nel riempire d’oro le linee di frattura di oggetti di ceramica andati in pezzi, in modo tale da renderli più pregiati di quanto erano prima di rompersi. Kintsugi — letteralmente “riparare con l’oro”— è un metaforico abbraccio al danno che, impreziosendo le cicatrici, aiuta a non vergognarsene.

 

Ispirandosi a questa antica tradizione, l’artista Wendy Krochmal e l’architetto Bobby Fogel, hanno realizzato Fort Intemporal, un progetto site-specific di rivalorizzazione ambientale all’interno di Forte Marghera, ex fortezza ottocentesca, parte dell’antico sistema difensivo della Laguna.

Tutte le crepe della struttura muraria, causate dal tempo e dall’incuria sono state riempite con dei frammenti di vetro di Murano color dorato e topazio, cosi da abbellire l’intero spazio grazie alle stesse imperfezioni che lo imbruttivano. Il colore del vetro enfatizza le fenditure, senza cercare di ripararle.

 

Un progetto suggerisce di non buttare ciò che si rompe o ciò che invecchia, perché le fratture e i segni di erosione possono diventare trame preziose. Si deve tentare di valorizzarle e di esibirle, e nel farlo si guadagna. Una lezione questa, nella nostra era caratterizzata dagli smartphones e dai social network, da un ricambio continuo di oggetti materiali ed emozioni, che può dare forse la spinta consapevole ad acquisire e a conservare.

 

 

«Fort Intemporal»
Fino 26 novembre

Forte Marghera - Mestre
www.wendykrochmal.com