VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow La giravolta delle libellule. Les Étoiles, summa della danza classica in scena alla Fenice
La giravolta delle libellule. Les Étoiles, summa della danza classica in scena alla Fenice
di M.M.   

acd-apartments3.jpgUna volta eravamo solo cantanti, ora gli italiani sono diventati tutti anche e soprattutto ballerini. Imperversano infatti tutti i generi per tutte le età, dall'hip-hop al liscio, ma è alla danza classica, senza nulla togliere a quella contemporanea, il cui gohta internazionale è andato in scena a Venezia per la 12. Biennale Danza, che tutti guardano con ammirazione e rispetto. Le evoluzioni sui palcoscenici di tutto mondo dell'étoile Roberto Bolle (con un’incursione in televisione con La mia danza libera, campione di ascolti dell'inverno – che a molti ha ricordato l'appuntamento del sabato a mezzogiorno di un lontano passato, in cui la Rai trasmetteva i più famosi balletti classici e generazioni di bambine e di bambini sognavano a occhi aperti – e con il recente On Dance, una settimana di Festival dedicato alla danza classica, svoltosi con enorme successo a giugno a Milano) sono il manifesto di una disciplina a cui tutti aspirano e che ora sta diventando un vero e proprio stile di allenamento. Fare esercizi alla sbarra e davanti allo specchio sembra essere l'ultima moda in fatto di fitness: rafforza la muscolatura, aiuta il portamento e, non ultimo, l'autostima. Un segnale chiaro di apertura di un mondo considerato da sempre chiuso e irraggiungibile, che rimane in ogni caso Parnaso da conquistare solo attraverso grandi sacrifici e immenso talento.

 

Massima espressione di quanto detto, e assolutamente da non perdere, è Les Étoiles, Gala Internazionale di Danza che calcherà il palcoscenico del Teatro La Fenice il 21 e 22 luglio. Un cast stellare, in un ricco programma di brillanti virtuosismi e momenti di struggente lirismo: amatissimi brani del repertorio classico, come i celebri passi a due firmati interamente, o parzialmente dal demiurgo del balletto ottocentesco, Marius Petipa (di cui ricorre il bicentenario della nascita), tratti da lavori conosciuti e amati in tutto il mondo, come Il Lago dei Cigni, Don Chisciotte e Il Corsaro.

 

Una panoramica del balletto classico di oggi, ma anche un importantissimo repertorio contemporaneo a firma di coreografi di punta dei nostri giorni, come l’inglese Russell Maliphant con Spiral Twist, l’americano John Neumeier, direttore dello Hamburg Ballet, e i suoi Don Juan, creato per Rudolf Nureyev (omaggio al grande ballerino russo in occasione degli ottanta anni dalla sua nascita, e dei venticinque dalla scomparsa) e Adagietto su musica di Gustav Mahler; lo spagnolo Antonio la Farruca del Molinero sulla musica di Manuel de Falla con atmosfere diaghileviane che ricordano il celeberrimo ballerino dei Ballets Russes, Léonide Massine.

 

 

Les Étoiles, Gala Internazionale di Danza

21, 22 luglio Teatro La Fenice

www.teatrolafenice.it