VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow VENICENESS arrow La normalità del quotidiano. Do.Ve: la Venezia possibile
La normalità del quotidiano. Do.Ve: la Venezia possibile
di Fabio Marzari   

venecia32.jpgA Venezia nasce Do.Ve, associazione di commercianti, artigiani e residenti di Dorsoduro/Venezia. Fin qui, verrebbe da dire, nulla di nuovo, ma tutto ciò che in altre città suonerebbe come normale, a Venezia diviene straordinario.

 

Interessante è l'approccio di questi veneziani, per nascita o per scelta di vita, che così si raccontano: «Siamo convinti che le descrizioni ipercritiche che parlano soltanto di problemi e di degrado di Venezia siano riduttive oltre che spesso miopi e ingiuste nei confronti della città e dei suoi abitanti. Per questo motivo un gruppo di esercenti e residenti della zona di Dorsoduro Ovest ha sentito il bisogno di mostrare il volto pulito e vero della città».

 

Quasi un centinaio di aderenti tra titolari di attività e residenti in quella zona di Venezia rimasta ancora vitale, legata all'Università e al pubblico dei giovani, che si snoda da San Barnaba a Santa Margherita, da Ca’ Foscari ai Frari, da San Sebastiano a San Basilio e a Santa Marta.

 

In tutta la zona sono fiorite di recente attività legate all'arte, al design, all'artigianato e al cibo che convivono benissimo con quelle esistenti da anni, quasi storiche, un punto di riferimento per gli abitanti e la città stessa.

 

In questo impegno comune degli aderenti c'è la necessità di dare una voce unitaria e positiva, una buona proposizione che sappia avvantaggiarsi del privilegio di stare a Venezia e vivere in maniera non solo legata al turismo di massa. Questa iniziativa rappresenta anche il modo migliore per promuovere una parte di città artisticamente importante, ma non così frequentata, ed è anche l'esempio di come si possano creare dei flussi di passaggio virtuosi, al di fuori dalle logiche dei grandi gruppi spesso lasciati “pascolare” senza costrutto. Un pezzo di Venezia ancora autentica, in cui il turismo è sostenibile e può rappresentare un motore di energia e di scambio proficuo.

 

Do.Ve costituisce un piccolo grande passo verso una città possibile e praticabile da subito, in cui vivere non significa resistere, ma guardare avanti. Do.Ve può essere in fondo anche 'Domani Venezia'!

 

www.facebook.com/Do.VeDorsoduroVenezia