VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow [VENEZIA75] DAILY#6 (3 settembre/September 2018)
[VENEZIA75] DAILY#6 (3 settembre/September 2018)
di F.D.S.   

daily6_3set2018_venewsciak-cover.jpg>>DOWNLOAD<<

#everydayheroes

Eroi della politica e antieroi del quotidiano. Al documentario Fuori Concorso El Pepe, una vida suprema di Emir Kusturica - sulla vita del leggendario Pepe Mujica, presidente dell’Uruguay dal 2010 al 2015: è di qualche giorno fa la notizia delle sue dimissioni da senatore e il suo rifiuto di percepire la pensione da ex parlamentare - si contrappone il film della sezione Orizzonti di Emanuele Scaringi, La profezia dell’armadillo, tratto dall’omonimo fumetto di Zerocalcare, che descrive le non-avventure del protagonista in una periferia romana che diventa lo scenario della mediocrità e dell’eroismo che ci vuole oggi per vivere il contemporaneo. Altra crisi, altro film. È Napszállta (Sunset), secondo lavoro dell’ungherese László Nemes dopo lo splendido Il figlio di Saul, vincitore dell’Oscar 2016 per il miglior film straniero. Siamo nella Budapest del 1913, e la crisi dell’impero austro-ungarico fa da sfondo alla vita di una giovane orfana che, cercando di lavorare per la modisteria un tempo appartenuta ai genitori defunti, si trova a fronteggiare i luoghi oscuri legati alla sua famiglia e al suo passato. D’ora in poi Vincent van Gogh avrà per noi il volto di Willem Dafoe grazie ad At Eternity’s Gate di Julian Schnabel (Concorso), un film sul significato dell’essere artista. Un amico del Festival, Amos Gitai porta il suo sguardo particolare lungo i confini fra palestinesi e israeliani con un film (A Tramway in Jerusalem) e un documentario (A Letter to a Friend). Con Dragged Across Concrete, un poliziesco carico di suspense di S. Craig Zahler, arrivano al Lido Mel Gibson e Vince Vaughn./ Out of competition, Emir Kusturica’s El Pepe, una vida suprema is a documentary on legendary former Uruguayan president Pepe Mujica. Sunset is the second film by Hungarian director László Nemes after his beautiful Son of Saul, 2016 Academy Award for Best Foreign Film. Set in 1913 Budapest, Sunset depicts the fall of the AustrianHungarian Empire as the background of the life of a young orphan girl who tries to keep her late parents’ business afloat. Amos Gitai, a longtime friend of the Festival, takes us to Israel with fiction film A Tramway in Jerusalem and documentary A Letter to a Friend. From now on Vincent van Gogh will have the face of Willem Dafoe for us, thanks to At Eternity’s Gate by Julian Schnabel (Competition), a film about the meaning of being an artist. Emanuele Scaringi shows his take on the bitter comedy of  The Armadillo’s Prophecy, a popular comic strip by Italian artist Zerocalcare about his unadventures in the popular Rebibbia district in Rome.

 

:agenda cinema