VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA
CINEMA
Fare, cinema. Intervista ad Emanuela Morozzi
di Andrea Zennaro   
martedì 19 ottobre 2021

Nel contesto della 78ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, l’Accademia Studio Cinema International ha presentato i suoi corsi di alta formazione cinematografica per attori, sceneggiatori e registi. Per l’occasione ci sono stati 5 relatori d’eccezione: il CEO di Studio Cinema International Massimiliano Cardia e la direttrice di Studio Cinema Verona Emanuela Morozzi, il regista statunitense Abel Ferrara, i registi italiani Ivano De Matteo e Daniele Costantini.

Image
Massimiliano Cardia, presidente di Studio Cinema International, costruisce la sua carriera muovendo i primi passi nel settore del cinema sentendo nel tempo sempre più l’esigenza di fare qualcosa di nuovo e coraggioso nell’ambito della formazione cinematografica. Grazie all’esperienza maturata tramite l’organizzazione di grandi masterclass con personaggi del calibro di Susan Patrick Benson, Susan Strasberg, Amii Stewart, Lindsay Kemp, Giorgio Albertazzi, Giancarlo Giannini, Michele Placido, Pupi Avati, Paolo Genovese, Ferzan Özpetek guadagna un posto di prestigio ed eccellenza nell’ambito della formazione artistica.

 

Leggi tutto...
 
Immagina l’arte in movimento. Palazzo Grassi invita The International Festival of Films of Art
di Redazioneweb   
mercoledì 06 ottobre 2021

Molti i festival e le rassegne internazionali che sono passate in programmazione al Teatrino di Palazzo Grassi, collaborazioni prestigiose e dal respiro internazionale, appuntamenti unici che hanno riscosso il favore del pubblico. Per l'autunno 2021, Palazzo Grassi – Punta della Dogana annuncia una nuova prestigiosa collaborazione che porta a Venezia The International Festival of Films on Art (FIFA), la rassegna filmica dedicata alle arti visive, performative, mediali, all’architettura e alla vita degli artisti, attiva a Montreal da circa quarant’anni e diretta da Philippe Del Drago. A Teatrino Grassi, da giovedì 7 a domenica 10 ottobre, un fitto programma di proiezioni offre la visione di sedici titoli tra corto e lungo metraggi internazionali.

mary_bauermeister__one_and_one_is_three.jpg
Leggi tutto...
 
Undici più undici. Un Ca’ Foscari Short diffuso
di RedazioneWeb3   
mercoledì 06 ottobre 2021

Dal 6 al 9 ottobre il Ca’ Foscari Short Film Festival, organizzato dall’Università Ca’ Foscari, si presenta con un programma composto da ospiti d’eccezione, numerosi programmi speciali e un Concorso internazionale con il meglio dei cortometraggi realizzati dagli studenti di scuole di cinema e università di tutto il mondo. Il tutto è stato reso possibile da una campagna di crowdfunding e dall’aiuto di partner vecchi e nuovi. L’undicesima edizione è stata realizzata infatti grazie alla collaborazione della Fondazione di Venezia, e con il supporto della Fondazione Ugo e Olga Levi e dell’hotel NH Venezia Rio Novo, a cui si sono aggiunti quest’anno il gruppo media editoriale Guang Hua Cultures et Media, la piattaforma di cortometraggi on demand WeShort, la più antica casa di produzione di spumanti in Italia Carpenè-Malvolti, il Museo Nazionale del Cinema di Torino e il festival Le giornate della luce di Spilimbergo.

afghanistan02.jpg
Leggi tutto...
 
Festival in streaming. 36 film passati alla Mostra nel nuovo Biennale Cinema Channel
di Marisa Santin   
venerdì 20 agosto 2021

Attraverso Biennale Cinema Channel, la nuova piattaforma streaming realizzata in collaborazione con MYmovies, La Biennale sta rendendo accessibili al pubblico italiano film internazionali passati alla Mostra del Cinema negli ultimi anni, opere di grande qualità che non hanno ricevuto in seguito un’adeguata distribuzione sul nostro territorio. Un modo, nelle parole di Alberto Barbera, “per supportare tutti quei registi e produttori che credono nella Mostra di Venezia, offrendo loro la possibilità di ottenere una distribuzione per il mercato italiano, e sperando di regalare ai loro film una maggiore e più duratura visibilità”.

 

Image
Leggi tutto...
 
Acque Sconosciute. Cinema Galleggiante 2: Venezia riparte dalla Laguna
di RedazioneWeb3   
venerdì 20 agosto 2021

La piattaforma galleggiante posta dietro la Giudecca – un maxi schermo di un cinema specialissimo, fatto di luce e riflessi, acqua e cielo - è per la seconda edizione un appuntamento da non perdere. Cinema Galleggiante – Acque Sconosciute, progetto ideato da Edoardo Aruta e Paolo Rosso e presentato da Microclima, in collaborazione con Ocean Space/TBA21–Academy, Pentagram Stiftung, Palazzo Grassi/Punta della Dogana, Fondazione In Between Art Film e Lamyland – Owenscorp, torna dal 20 agosto al 4 settembre. Dodici serate di proiezioni, performance e interventi dedicate al tema del viaggio, ognuna con una specifica declinazione, un'esplorazione di terre, abissi, spazio e tempo, e al contempo una relazione tra culture, via d’accesso e di confronto con l’altro. Venezia, crocevia di storie e saperi, luogo di arrivi e partenze ma anche città messa alla prova dal sovraffollamento turistico, offre il contesto ideale per una riflessione su nuove forme di mobilità e coabitazione. È dunque all’insegna dell’instabilità, dell’inaspettato, della resistenza, della tecnica e dell’acqua come elemento in grado di creare nuove vie d’accesso e di comunicazione, in relazione al viaggio inteso come movimento fisico, emotivo e immaginario, che è volto il cuore della rassegna, dove registe e registi, artiste e artisti locali e internazionali, giovani o già affermati si avvicendano.

 

Image

 

Leggi tutto...
 
Lo spazio intorno. In Laguna Film Festival alla Giudecca
di RedazioneWeb3   
venerdì 20 agosto 2021

Il 28 e 29 agosto lo spazio Cosmo della Giudecca parla il linguaggio del cinema grazie all’edizione 2021 di In Laguna Film Festival, parte di un progetto pilota fondato nel settembre 2020 che trasforma alcuni degli spazi dell’ex complesso monastico di SS. Cosma e Damiano in un perimetro ideale per esplorare nuovi modelli culturali di produzione e di fruizione, con particolare attenzione all’ambito musicale, sonoro e visuale. 

sundog.jpg
La declinazione cinematografica dell’evento assume forme differenti, che vanno dalla ‘classica’ proiezione ad approcci più attivi e coinvolgenti, come i panel e gli incontri con le Maestranze del cinema (28 agosto), con la Veneto Film Commission (28) o con produttori con cui scambiarsi impressioni, auspici e biglietti da visita, magari passando per un faccia a faccia il 29 agosto con tutti i soggetti che nel panorama veneziano parlano di cinema e lo diffondono, Circuito Cinema tra gli altri.
Leggi tutto...
 
Invito al viaggio. Settima edizione di Laguna Sud
di RedazioneWeb3   
mercoledì 18 agosto 2021

Dal 25 al 29 agosto la settima edizione di Laguna Sud – Il Cinema Fuori dal Palazzo porta a Chioggia il miglior cinema indipendente, con proiezioni a ingresso gratuito in totale sicurezza anti-Covid 19 tra Auditorium San Nicolò e Giardino di Palazzo Grassi. Diretto da Andrea Segre e Giorgio Gosetti, in collaborazione con Le Giornate degli Autori e con il contributo della Regione Veneto, il festival arriva alla settima edizione portando in laguna i protagonisti del cinema e della cultura, alla presenza di registi che dopo la proiezione potranno interagire con il pubblico e descrivere agli spettatori ogni più intimo aspetto del proprio lavoro.

molecole.jpg
Leggi tutto...
 
Diversi, ma uguali. Il ritorno del cinema a San Polo
di Davide Carbone   
venerdì 06 agosto 2021

Componente fondamentale del tanto agognato ritorno alla normalità è di sicuro una vita culturale fatta di incontri. A distanza, mascherati, con igienizzante in tasca, ma incontri che permettano di sfondare il muro dello schermo del device di turno e tornare a condividere momenti di socialità, istanti di normalità.

Cinemoving – Uno sguardo sull’Europa in Campo San Polo, dal 13 al 28 agosto, riesce a farsi emblema di questo ritorno alla normalità portando al cinema all’aperto storie diverse, legate assieme da un filo conduttore che ci riporta alla nostra identità europea, concentrandosi sulle cinematografie di Spagna, Francia, Svizzera, Danimarca e Ungheria.

Image

 

Leggi tutto...
 
VENEZIA 76 | Un destino da cambiare. Intervista con Sahraa Karimi
di Redazioneweb   
martedì 10 settembre 2019

HAVA, MARYAM, AYESHA
di Sahraa Karimi


con Arezoo Ariapoor, Fereshta Afshar, Hasiba Ebrahimi

(Afghanistan, 86’)

 

Kabul è un mosaico di storie di donne che hanno vissuto e perso nella guerra; storie mai raccontate, di solitudine e sofferenza. Hava vive secondo i dettami della tradizione, Maryam è una giornalista colta, sposata con un uomo infedele, e Ayesha, diciott’anni appena, sogna di sposarsi per amore.


Prima e unica donna afgana ad aver conseguito un dottorato di ricerca nel campo del cinema, Sahraa Karimi realizza numerosi corti e nel 2009 firma il suo primo documentario di successo, Afghan Women behind the Wheel. Dallo scorso maggio è inoltre la prima donna a ricoprire la carica di direttore generale dell’Afghan Film Organization (AFO), società di produzione cinematografica statale.

 

havamaryamayeshaphotocall76thvenicefilm.jpg
Leggi tutto...
 
Da vedere e rivedere. La Biennale porta i Classici al Teatro Piccolo Arsenale
di Davide Carbone   
venerdì 06 agosto 2021

«Quel che viene fuori è la vita quotidiana, non le sparatorie. Nulla a che vedere con Il Padrino. Solo persone normali che di mestiere fanno i gangster. [...] Ci sono troppi personaggi? Si fa fatica a ricordarne i nomi? Ci si perde un po’? Che importa. Quel che importa è l’esplorazione di uno stile di vita». Non esistono parole migliori di queste, pronunciate non a caso dal regista stesso, Martin Scorsese, per descrivere Godfellas (Quei bravi ragazzi), pietra miliare della cinematografia mondiale proposta il 7 agosto da Classici Fuori Mostra, rassegna curata dalla Biennale al Teatro Piccolo Arsenale fino al 20 agosto, marcia di avvicinamento alla 78. Mostra del Cinema.

Image
Ray Liotta, Robert De Niro e Joe Pesci in stato di grazia rendono il film un vero e proprio classico che tiene incollati allo schermo con ritmo narrativo fluido e frenetico: tanti personaggi appunto ma ognuno fondamentale per rendere perfetto il meccanismo malavitoso descritto da Scorsese, fatto di efferate azioni che ripetute nella quotidianità diventano normali, da ‘bravi ragazzi’ appunto.

 

Leggi tutto...
 
Voci dal Lido. Qualche anticipazione e molti rumors aspettando la presentazione di Venezia 78
di Marisa Santin   
giovedì 22 luglio 2021

Il programma della Mostra del Cinema sarà svelato tra pochi giorni. Al momento non possiamo che raccogliere qui quel po’ che già sappiamo e divertirci a immaginare qualcosa in più. Pronostici che provengono da chiacchiere ‘di corridoio’ o da qualche nostro desiderio, in attesa che lunedì 26 luglio il direttore Alberto Barbera ci sveli tutti i protagonisti che animeranno il Lido dall’1 all’11 settembre per la 78. edizione del Festival.

gettyimages-1149883700.jpg
Leggi tutto...
 
Ritratti di Comunità. M9 e il cinema inclusivo
di Redazioneweb   
mercoledì 21 luglio 2021

M9 - Museo del ‘900 propone un'estate in città dove cinema, teatro, musica, arte, letteratura, laboratori, economie solidali, comunità e politica compongono un programma ricco e vario per tutti i palati. Gli spazi di M9 si aprono alla condivisione dando la possibilità di effettuare una ricognizione globale attraverso sguardi laterali di estremo interesse. Ne è un esempio la sezione cinema Ritratti di Comunità, rassegna settimanale (ogni sabato alle 19, dal 24 luglio al 28 agosto), curata dal regista Kazi Tipu e dedicata alla conoscenza e all’avvicinamento reciproco delle comunità presenti nel territorio metropolitano veneziano. La prima edizione, dedicata al cinema bengalese, è realizzata in collaborazione con l’Associazione Venice Bangla School, Ektara International e Mad Suitcase, con il patrocinio della Fondazione Veneto Film Commission, nell’ambito del calendario Le città in festa del Comune di Venezia.  

bangla1.jpg
Leggi tutto...
 
Fuori Mostra, senza tempo. All’Arsenale i grandi classici del cinema
di RedazioneWeb3   
mercoledì 21 luglio 2021

Dal 4 al 20 agosto il Teatro Piccolo Arsenale ospita la seconda edizione della rassegna cinematografica Classici fuori Mostra, organizzata dalla Biennale di Venezia. Tredici i classici recentemente restaurati dalle principali cineteche di tutto il mondo, in versione originale con sottotitoli in italiano, in un programma che prevede particolari facilitazioni tariffarie per gli studenti.

Primo film in programma, mercoledì 4 agosto, Sedotta e abbandonata di Pietro Germi, con Stefania Sandrelli, memorabile commedia premiata a Cannes dove Germi, sulla scia del successo di Divorzio all’italiana di tre anni prima, ripropone una Sicilia dominata da un grottesco senso dell’onore, tematiche tirate a lucido dalla Cineteca di Bologna, in collaborazione con Cristaldifilm e il sostegno del MIC.

sedottaeabbandonata.jpg
Leggi tutto...
 
Movies on water. Barch-in, il drive-in unico al mondo
di RedazioneWeb3   
mercoledì 21 luglio 2021

All’Arsenale di Venezia ritorna Barch-in, il cinema drive-in in barca nato lo scorso anno dall’intuizione di alcuni giovani nel periodo di emergenza pandemica. Dal 24 al 31 luglio sul grande schermo all’aperto che si affaccia sul bacino acqueo è in calendario un programma di proiezioni (ingresso ad offerta libera) che avrà come protagonista Venezia in occasione dei 1600 anni della fondazione della città: si comincia con Corto Maltese: La ballata del mare salato per proseguire tra gli altri con Il mercante di Venezia e Pane e Tulipani a chiudere. È prevista una giornata di recupero l’1 agosto in caso di slittamento a causa del maltempo.

barchin-kbob-u46090443466719afh-2048x1365corriereveneto-web-veneto.jpg
Leggi tutto...
 
Santi, poeti e attori. Il cinema italiano premia il meglio con i David
di Davide Carbone   
giovedì 06 maggio 2021
Due vincitori ci sono già, a dire il vero, ancora prima della cerimonia di premiazione prevista per il prossimo 11 maggio: sono Anne, diretto da Domenico Croce e Stefano Malchiodi, premiato come miglior cortometraggio dalla giuria composta da Giada Calabria, Francesca Calvelli, Leonardo Diberti, Paolo Fondato, Elisabetta Lodoli, Enrico Magrelli, Lamberto Mancini, Mario Mazzetti, Paolo Mereghetti e presieduta da Andrea Piersanti; e Monica Bellucci, cui viene assegnato un David Speciale a riconoscimento di una carriera che l'ha vista lavorare con registi come Coppola e Tornatore, Sam Mendes, Terry Gilliam e Kusturica. Il David di Donatello 2021 naturalmente non sfugge alla nuova realtà dettata dal Covid-19, svolgendosi in una cerimonia a porte chiuse che vedrà collegamenti con vincitori e candidati secondo una formula che a fine aprile abbiamo già visto oltreoceano, in un contesto assai intimo dal vivo arricchito da collegamenti con attori e altri professionisti "in gara".

Regola introdotta quest’anno è stata quella di ammettere in concorso anche le pellicole che, a causa delle disposizioni di emergenza legate al contenimento della pandemia non hanno potuto godere della proiezione nelle sale cinematografiche, venendo quindi distribuite sulle piattaforme streaming.

favolacce2021.jpg

 

Leggi tutto...
 
Storia/e di Venezia in 5 film, oltre l'infinita lotta tra Bellezza e Morte
di Fabio Di Spirito   
giovedì 25 marzo 2021

Non c’è dubbio che Venezia appartenga a quel ristretto numero di città che sono diventate vere e proprie ‘icone’ cinematografiche, che hanno cioè favorito e sviluppato nel tempo un particolare rapporto di fascinazione ambientale che si è trasformato in una mappa simbolica di significanti, suggestioni, immaginari ai quali il cinema si è costantemente abbeverato. Diciamo New York per il suo fascino di snodo del contemporaneo, Los Angeles perché il mito del cinema è nato là, Parigi per la sua vocazione alla joie de vivre, Londra per la sua capacità di trasformarsi in continuazione rimanendo sempre il centro dell’Impero, Berlino perché è la scenografia ideale della necessità della Storia, e Venezia, come luogo della lotta infinita tra Bellezza e Morte.
Pare che siano più di 700 i film in cui appare Venezia, anche solo per una scena (nei giorni scorsi ho rivisto La bella di Lodi, regia di Mario Missiroli, bel film sull’imprenditoria ruspante lodigiana di latte e formaggi: ebbene, il film finisce proprio sulla terrazza del Bauer a Venezia, negli anni ‘60 meta obbligatoria dei viaggi di nozze degli italiani…). Noi abbiamo fatto una scelta pescando soprattutto su lavori che non hanno goduto di grande notorietà e che hanno avuto il merito di sottrarsi alla celebrazione troppo canonizzata e consunta del rapporto tra Eros e Thanatos.

 

collage-film.jpg
Leggi tutto...
 
The gold rush. Da Venezia a Los Angeles, il passo è breve
di Davide Carbone   
mercoledì 17 marzo 2021
ImageAncora una volta il filo che lega gli Academy Awards a Venezia è lungo e ben saldo. Dopo Gravity, Birdman, La La Land e La forma dell’acqua di nuovo gli Oscar parleranno anche veneziano, a conferma di come anche nell’ultima, speriamo irripetibile edizione della Mostra del Cinema, la qualità la facesse da padrona a dispetto delle difficoltà logistiche e programmatiche.

 

Tra le nomination agli Oscar in questo senso spicca di sicuro Nomadland, con 6 candidature totali, fresco di Golden Globe come miglior film drammatico e come miglior regia a Chloe Zhao: dopo il crollo economico di una città aziendale nel Nevada rurale, Fern (una Frances McDormand a sua volta candidata) carica i bagagli nel suo furgone e si mette sulla strada alla ricerca di una vita al di fuori della società convenzionale, come una nomade dei tempi moderni. Nomadland vede la partecipazione dei veri nomadi Linda May, Swankie e Bob Wells nella veste di guide e compagni di Fern nel corso della sua ricerca attraverso i vasti paesaggi dell’Ovest americano.

Leggi tutto...
 
La parte del Leone. Prima a Venezia, poi nel resto del mondo
di Davide Carbone   
sabato 27 febbraio 2021

Che negli ultimi anni Venezia sia stata punto di passaggio privilegiato per le pellicole più significative della cinematografia mondiale è un dato di fatto: Gravity, Birdman, La La Land e La forma dell’acqua sono state intuizioni più che felici, pellicole che vanno oltre la definizione di “successo al botteghino” e che nella Sala Grande del Lido si sono rivelate al mondo come snodi cruciali della narrativa cinematografica contemporanea. Per questo e tanti altri motivi l’inclusione di titoli passati a Venezia nelle shortlists dei prossimi premi Oscar, in programma il prossimo 25 aprile in modalità ancora da perfezionare, non coglie di sicuro del tutto impreparati: nella categoria miglior documentario ecco Notturno di Gianfranco Rosi, in Concorso nel 2020, e Collective del rumeno Alexander Nanau, Fuori Concorso nel 2019

leone-d-oro-festival-di-venezia-20201.jpg
Leggi tutto...
 
Cose serie. Le serie tv scelte dalla redazione di Venezia News
di Redazioneweb   
sabato 27 febbraio 2021
Ce n'è una molto British (anzi piuttosto Irish), una surreale, una che parla di sesso, amore e desideri. Poi ce n'è una decisamente spregiudicata (al femminile però), una parigina e quindi certamente sofisticata, elegantina, e infine ce n'è una che è il nulla più totale... o forse no?
Leggi tutto...
 
Pausa, avanti veloce. Lo strano 2021 dei festival cinematografici
di Davide Carbone   
sabato 27 febbraio 2021
Image

L’edizione 2020, fece storia: in un anno che si è rivelato cruciale per il destino di molti, il Far East Film Festival spostò la propria edizione dal consueto aprile alla fine di giugno, riversandosi poi interamente sul web a causa di una pandemia che ancora non si è conclusa, alle prese con un nemico che allora si conosceva ancora meno rispetto ad oggi e con il quale ci siamo per forza di cose trovati a convivere, in tutti i modi tranne che serenamente.

Dall’11 al 19 giugno, compatibilmente con quello che l’emergenza sanitaria permetterà, al Teatro Nuovo di Udine e al restaurato ed ampliato cinema Visionario andrà in scena un’edizione all’insegna della rinascita e della prosecuzione di un viaggio a tutto tondo nella cinematografia orientale, passando per Hong Kong, Cina, Taiwan, Corea del Sud, Giappone, Filippine, Singapore, Indonesia e Malesia.

Un’edizione che il FEFF ha scelto di abbinare a una splendida illustrazione di Martina Sobacchi: un frame di In the Mood for Love. Una storia d’amore leggendaria, quella raccontata da Wong Kar Wai, che uscirà con il marchio Tucker Film nelle sale italiane non appena quest’ultime riaccenderanno gli schermi. 

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 70 di 586