VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow VENICENESS arrow Raffinata anarchia. Il brunch secondo il The Gritti Palace
Raffinata anarchia. Il brunch secondo il The Gritti Palace
di Fabio Marzari   
Image

 

Il brunch rappresenta al meglio il senso della tavola nel fine settimana, quando i ritmi sono più allentati e rilassati e maggiore è il desiderio di non avere regole precise da seguire nell'ordine delle portate dei cibi.

 

Sedersi a tavola, anzi non avere alcun diktat circa una sosta davanti ai piatti per ore, come nei pranzi familiari delle feste comandate, già è fonte di gioia, se a questo si unisce la possibilità di avere un'alternanza di dolce e salato senza un ordine prestabilito allora siamo molto prossimi alla felicità.

 

Tuttavia il brunch nei locali non è ancora così diffuso come meriterebbe, una nota di merito va al The Gritti Palace, che con lo chef Daniele Turco a guidare le cucine, sa creare sempre nuove occasioni di sicuro interesse, e il loro brunch lo è certamente.

 

L'estetica del luogo vale più di ogni descrizione, un affaccio mirabolante, tra acqua e monumenti, riflessi e tagli di luce, avvolti in un lusso ovattato, caldo e sincero con i camerieri che con il sorriso raccontano i piatti, senza enfasi, con la naturalezza che si connatura ad un luogo d'incanto.

 

Vengono serviti piatti iconici della tradizione italiana, con un posto speciale per la cucina veneziana che riflette gli influssi culturali di tutti coloro che hanno attraversato la città nel corso dei secoli, lasciando un segno nella tradizione culinaria locale, e ancora pancake e uova preparate in mille modi diversi, dolci freschi, succhi, caffè e uno spazio rilevante alle nuove esigenze in fatto di cibo vegano e vegetariano.

 

 

Una terrazza spettacolare a disposizione per trovare con gli occhi un incontro di armonia totale col palato, quello che si dice stare bene a tavola, senza costrizioni, un gender fluid della cucina, in cui nessuno subisce le altrui scelte, bensì costruisce il suo piccolo percorso tra affinità e contrasti, nello spirito del brunch, libero da confini e da formalismi. Per rendere ancora più gustosa ed intrigante la proposta del Sunday Brunch,The Gritti Palace ha deciso di aprire le porte dell’Epicurean Cooking School, teatro dell’appuntamento domenicale, anche a grandi nomi dell’enogastronomia. Un’occasione per gustare i prodotti che hanno reso celebri alcune delle firme più prestigiose nel panorama del food&beverage.

 

Primo ospite, il 23 febbraio, del Sunday Brunch firmato The Gritti Palace è Simone Fracassi, maestro dell’arte norcina, quarta generazione a guidare la Macelleria Fracassi nata nel 1927 a Rassina di Castel Focognano, in provincia di Arezzo. Fracassi propone una selezione di prosciutti del Casentino Presidio Slowfood e salumi di suino allevati allo stato brado. I successivi appuntamenti in calendario con il Sunday Brunch del The Gritti Palace sono previsti per l’8, 15 e 23 marzo.

 

The Gritti Palace
Campo Santa Maria del Giglio, San Marco 2467
www.clubdeldoge.com