VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow VENICENESS arrow Nella nuova fattoria... La Famiglia Alajmo e H-Farm, la rivoluzione della ristorazione
Nella nuova fattoria... La Famiglia Alajmo e H-Farm, la rivoluzione della ristorazione
di Fabio Marzari   

Differenti e nuovi modelli di impresa sono richiesti in questo periodo particolarmente complesso in cui alcuni settori, la ristorazione tra questi, sono stati più di altri colpiti in maniera gravissima. Solo idee innovative e collaborazioni importanti possono favorire un rilancio del settore e naturalmente solo gli imprenditori più visionari possono segnare la ripartenza addirittura attraverso nuove avventure.

La Famiglia Alajmo e H-Farm hanno lavorato in questi mesi per mettere a frutto una rivoluzione nel campo della ristorazione, portando all'interno di una realtà che ha fatto dell'innovazione la sua stessa ragione di esistenza, la grande esperienza nel settore culinario, diversificando l'offerta secondo varie tipologie di servizio.

da_sx_riccardo_donadon-massimiliano_alajmo-raffaele_alajmo_2.jpg

 

Come nella scuola delle Calandre a Rubano (Padova) si sono formati numerosi e talentuosi chef e non solo, che hanno spiccato il volo nelle loro attività, così H-Farm è stata ed è un incubatore importante per l'innovazione in campo aziendale, in grado di supportare la creazione di nuovi modelli d’impresa e la trasformazione ed educazione dei giovani e delle aziende italiane in un’ottica digitale.

 

H-FARM

Nata nel gennaio 2005 come primo incubatore di startup al mondo, ha saputo rinnovarsi e adattarsi alle esigenze di mercato, con lo sguardo sempre rivolto anche alla fondamentale componente umana, una visione neo-umanistica del mondo del business, in cui ogni soggetto trova la sua esatta collocazione in termini professionali e di crescita personale. Ad oggi è l’unica realtà a livello internazionale capace di racchiudere in un solo luogo investimenti, servizi per le imprese e formazione. Strutturata come un campus, alle porte di Venezia, H-FARM, con un'estensione su 51 ettari, di cui 20 di area boschiva, è il più importante polo di innovazione in Europa con più di 600 persone occupate.

J-FARM

Raffaele e Massimiliano Alajmo incarnano la sintesi perfetta tra estrema qualità e innovazione, con grande attenzione alla formazione del personale con l'aggiunta, nel caso di H-Farm, di una comune radice territoriale, che porta con sé la volontà di ricercare e sperimentare nuovi orizzonti legati al cibo.


Dall’iconica Serra, da sempre punto di riferimento per i Farmers e i visitatori, fino a Le Cementine, il primo ristorante aperto al pubblico di H-Farm, passando alla Pizzeria AL4, fino al fiore all’occhiello, il nuovissimo AMOR in Farm, spetta agli Alajmo il compito di apportare valore alle attività presenti all’interno del Campus, facendole uscire dall'ambito locale e portandole ad una visibilità nazionale, soprattutto divenendo un punto di riferimento per tutto il territorio circostante. Era nei progetti dei fratelli stellati quello di aprire sempre più l'attività ad un nuovo pubblico più giovane e in grado di suscitare nuove sfide.

 

cmt_2019_04_01_79_hd.jpg

 

Gli Alajmo hanno in carico undici ristoranti tra Padova, Venezia, Cortina, Parigi e Marrakech, una linea di prodotti gastronomici e una società di eventi, mantenendo il quartiere generale e il laboratorio creativo alle “Calandre”.

«La cura dei dettagli, la passione, il senso di responsabilità verso la sostenibilità, la ricerca, la volontà di crescere sempre, il loro essere tradizionali, ma anche globali, il loro essere una grande famiglia: sono tutti elementi che compongono la ricetta eccellente di Max, portata al mercato in modo straordinario da Raf sotto lo sguardo saggio ed esperto di papà Erminio. È stato impossibile non pensare a loro quando abbiamo deciso di esternalizzare i servizi di ristorazione del Campus. Ero cosciente di chiedere la luna, il sogno si è avverato. Max è un artista e sono certo che il suo influsso si sentirà tanto, aggiungendo magia all’esperienza dei nostri clienti e di tutti visitatori che vengono da noi per trovare delle soluzioni, per formarsi o per inventare qualcosa. Il Campus, finita la pandemia, diventerà un luogo aperto a tutti. Un luogo dove passeggiare, fare sport, studiare e oggi anche degustare cose straordinarie parlando di futuro, del futuro dei giovani che in questi mesi è stato sacrificato troppo e che deve essere rimesso violentemente al centro di tutti i nostri pensieri perché non c’è nulla di più importante di loro», dichiara Riccardo Donadon, fondatore di H-FARM.


 

La cucina nel Campus

radicchio_fritto_con_grano_saraceno_germinato_salsa_agro-dolce_piccante_e_sorbetto_di_pinoli_di_cedro.jpgJ-FARM gestirà dunque a 360° l’offerta gastronomica presente nel Campus di H-FARM. La sfida parte dal 20 febbraio con Le Cementine, un ristorante molto diverso all'apparenza dai blasonati locali targati Alajmo, un'atmosfera smart, con le eccellenze del territorio rese al meglio secondo lo stile inconfondibile di Massimiliano, un asceta ai fornelli, che esalta la sostanza senza bisogno di baroccheggiare con effetti dirompenti in termini di resa finale, con leggerezza, profondità di sapori e rispetto degli ingredienti.

In questo caso viene proposta una declinazione di “cucina di campagna”, con l'apporto degli ortaggi a Km0 dall'orto del Campus, ma anche la vicinissima Laguna con la sua ricca biodiversità è una componente di molti piatti. Racconta Massimiliano Alajmo: «Ho voluto aprire lo sguardo alla terra, alla semplicità e alla riscoperta del senso. Una distillazione di genuinità che coniuga l'ospitalità con il piacere rassicurante della naturalezza». Per il momento, Le Cementine sarà aperto solo a pranzo dalle 12 alle 14.30, dal mercoledì alla domenica (prenotazioni: t. 3276774581 - Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ).


Entro la fine di marzo AMOR in Farm da Milano arriva ad H-Farm, in una struttura molto grande che consentirà una capienza maggiore rispetto al locale di provenienza. Sarà sempre la pizza a vapore brevettata da Max Alajmo il fulcro dell'offerta e anche il design del locale avrà sempre la firma di Philippe Starck, portando l’iconica maschera AMOR nel campus.

 

La Serra è collocata nel cuore di H-FARM, un punto di incontro per tutti quelli che ci lavorano, ma anche per gli ospiti esterni. È il luogo in cui nei week end si organizzano eventi per aziende o per i residenti del Campus. La Serra è la casa di Farm, luogo sempre aperto. La pizzeria AL4 è il luogo della pizza classica, secondo la visione della qualità estrema in ogni singolo ingrediente, a partire dalle farine, lievitazioni e farciture per garantire il massimo gusto con grande leggerezza. Infine il Corner In.gredienti, che trae spunto dal negozio di alimentari di fronte a Le Calandre, dove poter portare a casa l'esperienza Alajmo, con anche prodotti lievitati e di altissima pasticceria.