VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Con occhi di bambino. Il nuovo laboratorio musicale di Palazzetto Bru Zane
Con occhi di bambino. Il nuovo laboratorio musicale di Palazzetto Bru Zane
di RedazioneWeb3   
giovedì 01 aprile 2021

Quando diventò nonna, Mel Bonis compose cinque raccolte di pezzi per pianoforte illustrati e scherzosi, dedicati a bambini di sua conoscenza o ai suoi numerosi nipotini. L’Album pour les tout-petits del 1913 fu ininterrottamente ripubblicato per settant’anni, aiutando generazioni di bambini a imparare a suonare il pianoforte grazie a brani allegri e fantasiosi come La toupie o Miaou-ronron.

Il nuovo e atteso laboratorio musicale di Palazzetto Bru Zane rende omaggio alla leggendaria compositrice, costruendo un incredibile “spettacolo” interattivo incentrato sul suo lavoro del 1913: un’improbabile comitiva costituita da una bambina, un cane e una pulce, deve raggiungere il teatro dei burattini, dove si dice che un pianoforte sappia raccontare storie ai bambini. I tre amici attraversano strade, piazze e umori della città, lasciandosi affascinare e a volte disorientare dalle sue attrattive irresistibili. Nel frattempo, al teatrino, l’impaziente e incontenibile pubblico di bambini si scatena nelle richieste più fantasiose. I passaggi fra un ambiente e l’altro si susseguono come veri e propri stacchi filmici fino a fondersi nel crescendo finale.

 

melbonis.jpg

 

Un pianoforte, un cane, una pulce e una bambina 

L’iniziativa rappresenta il culmine del progetto editoriale realizzato dal Palazzetto Bru Zane e Carthusia Edizioni, concretizzato nel libro illustrato Un pianoforte, un cane, una pulce e una bambina con testi di Elisabetta Garilli e illustrazioni di Daniela Iride Murgia. Ispirato alle composizioni pianistiche tratte proprio dall’Album pour les tout-petits di Mel Bonis, l’albo è inserito nella collana Musica illustrata e un po’ strampalata curata da Elisabetta Garilli .

 

Il pianoforte è al centro della narrazione, mentre l’attore-strumento ci porta la sua voce dal vivo attraverso le mani della stessa autrice del testo. Le scene vengono animate in tempo reale con burattini, sagome e giochi di equilibrio, conducendoci alternativamente per le strade di una città e nelle sale di un teatrino, seguendo il ritmo onirico del racconto. Una ballerina/mimo porta in scena i movimenti e le peripezie della protagonista della storia e dei suoi inseparabili amici. L’evento per famiglie è suddiviso in tre episodi brevi, con laboratorio finale in diretta su Zoom con prenotazione obbligatoria : giovedì 1° aprile e venerdì 2 aprile alle ore 15 verranno pubblicati i primi due episodi sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di Palazzetto Bru Zane, mentre martedì 6 aprile alle 17.30 andrà online il terzo episodio accompagnato dal laboratorio su Zoom, per il quale sarà necessaria la visione dei due episodi precedenti. Una raccomandazione: tenete a portata di mano una matita con punta grossa e un cartoncino spesso e colorato!

 

bru-zane.com

-01_iscriviti_bianco_ok.jpg