VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow La borsa e la vita. Carla Plessi, il design partecipativo e solidale
La borsa e la vita. Carla Plessi, il design partecipativo e solidale
di Fabio Marzari   
giovedì 06 maggio 2021

La funzione sociale di una borsa – detto così potrebbe sembrare un nonsenso – invece è la sintesi del progetto #BACKtoLIFE, ideato in questi mesi di pandemia da McArthurGlen Noventa di Piave Designer Outlet con Carla Plessi e un gruppo di volontarie a favore di Casa Famiglia San Pio X di Venezia.

Cento borse in vendita dal 6 maggio fino ad esaurimento in un temporary-store appositamente predisposto all'interno del Designer Outlet, ed è facile prevedere che questa capsule collection sarà sold-out in pochissimi giorni. Le borse sono state prodotte dalle ospiti e dalle volontarie della Casa Famiglia – istituto che fin dagli inizi del Novecento accoglie mamme e bambini in difficoltà sociali ed economiche – con l’intento di perseguire uno degli obiettivi dei fondatori: offrire nuove opportunità professionali alle ospiti della residenza protetta.

carlaplessi-bag-backtolife.jpg

 

#BACKtoLIFE: moda, sostenibilità e inclusione

L'idea che sottende #BACKtoLIFE è quella di ridare vita e dignità attraverso un oggetto iconico del guardaroba femminile, la borsa appunto, a materiali che non avrebbero avuto grandi possibilità di utilizzo. Ecco quindi scampoli di tessuti Rubelli, rimanenze di decori interni delle stanze dell'hotel di charme Ca' Maria Adele, esperimenti di conceria per un uso totalmente differente con pellame altrimenti destinato a divenire suola di prestigiosissime calzature, pizzi e altro, diventare una collezione originale e senza tempo, con i tratti salienti della creatività di Carla Plessi, che usa da sempre nelle sue lavorazioni le borchie come elemento decorativo.


Una storia che nasce a Venezia e cresce in un luogo alla Giudecca, dove i temi del fashion sembrano lontanissimi, invece la forza di un apparente piccolo gesto ha la capacità di allargare gli spazi, riportando sprazzi di bellezza in storie di donne che hanno conosciuto il lato scuro e complicato del vivere, granelli di sabbia che hanno saputo trovare il vento favorevole dirigendosi dove il deserto arido prova a farsi più ospitale.
«O la borsa o la vita», si diceva, adesso grazie a questa iniziativa si deve dire: «e la borsa e la vita», perché aiutare a ritrovare l'idea della bellezza, mitiga le sofferenze e riporta a una quotidianità più accettabile e a sorrisi compiaciuti dopo un acquisto senza rimorsi in chi le possiederà.
Per maggiori informazioni: www.mcarthurglen.it/noventadipiave

 

-01_iscriviti_bianco_ok.jpg