VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ARTE arrow Rincontrarsi a Venezia... allo Spazio Berlendis!
Rincontrarsi a Venezia... allo Spazio Berlendis!
di Redazioneweb   

Un nuovo spazio dedicato all’arte nelle sue molteplici forme e declinazioni si apre in città. È lo Spazio Berlendis nel sestiere di Cannaregio, a ridosso delle Fondamenta Nuove e a pochi passi dalla Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo. Un ex falegnameria, facente parte del complesso dello Squero Fassi (detto Squero Vecio), tra i più antichi di Venezia, sapientemente recuperato nel 2019 dalla volontà di Emanuela Fadalti e Matilde Cadenti, che da sempre si occupano con competenza e passione di arte e di architettura, in particolare con la loro attivissima galleria Marignana Arte a Dorsoduro.

lo-spazio-berlendis-visto-da-rio-dei-mendicanti-1000x731_1.jpg


L’accurato restauro, pur nel rispetto della struttura, conferisce al luogo una forte matrice di contemporaneità con 300 mq di superficie luminosissimi, 250 mq di pareti espositive, altezze importanti, luce zenitale, caratteristiche tecnico-impiantistiche di ultima generazione, predisposizione ad allestimenti di diverse tipologie, accessibilità anche tramite porta d’acqua. Lo spazio prende il nome dall’adiacente corte e da Palazzo Berlendis, che ospitò il filosofo tedesco Friedrich Nietzsche durante il suo primo soggiorno a Venezia nel 1880.
A inaugurare lo Spazio Berlendis il 5 giugno è un progetto espositivo collettivo fortemente voluto da Emanuela Fadalti e Matilde Cadenti dal titolo emblematico Rincontrarsi a Venezia, che riunisce otto artisti affermati a livello internazionale – Francesco Candeloro, Maurizio Donzelli, Maurizio Pellegrin, Fabrizio Plessi, Ferdinando Scianna, João Vilhena, Francesca Woodman, Toots Zynsky – e nove gallerie – Alberta Pane, Beatrice Burati Anderson Art Space & Gallery, Caterina Tognon, La Galleria di Dorothea Van der Koelen, Ikona, Marignana Arte, Galleria Michela Rizzo, Victoria Miro –, che partecipano al progetto ciascuna con un artista.
Nel testo di una bellissima canzone di Vinícius de Moraes è scritto che «la vita è l’arte dell’incontro». È infatti nella pluralità delle espressioni degli artisti in mostra – pittura, scultura, fotografia, disegno, installazione –, che è possibile rincontrare origini, bellezza, culture differenti, umanità e semplicemente la normalità del quotidiano. Gli artisti ci mostrano il divenire, lo organizzano, lo plasmano, lo fissano, lo interpretano nel più profondo dei rincontri, finalmente! 
 
 
Rincontrarsi a Venezia
5 giugno-17 luglio 2021 
Spazio Berlendis
Cannaregio 6301
www.spazioberlendis.it