VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow FOCUS EVENTI | La nostra selezione dal 4 al 18 giugno 2021
FOCUS EVENTI | La nostra selezione dal 4 al 18 giugno 2021
di Redazioneweb   
giovedì 03 giugno 2021
Per la prima metà di giugno si torna live: dai concerti al Teatro La Fenice e a Palazzetto Bru Zane al primo spettacolo della stagione estiva del Teatro Goldoni, passando per SqueroJazz, che presenta Danilo Rea all'Isola di San Giorgio, la nuova rassegna musicale Indie Sound di Cultura Venezia, i concerti targati Sile Jazz, l'ottava edizione del Detour Film Festival a Padova, la serie di incontri con l'autore di Grand Central Literary Festival a Mestre, e sempre a Mestre gli approfondimenti di M9 sulla storia italiana del '900, mentre alla Libreria Palazzo Roberti di Bassano ritorna in presenza Resistere, con ospiti del calibro di David Grossman. Si torna "dal vivo" anche nei musei: a Palazzo Cini da non perdere L'Ospite a Palazzo, l'opening del nuovo Spazio Berlendis, i Kids Day! alla Collezione Guggenheim, la mostra Italian Twist alle Gallerie delle Prigioni a Treviso...

 

 

 

batistococo.jpg

 

PARTY
Fino a domenica 6 giugno
VENEZIA UPTOWN – FESTA PER I 1600 ANNI
Al Vapore, via Fratelli Bandiera-Marghera

Il primo weekend di giugno lo storico Al Vapore Music & Bar celebra la fondazione di Venezia e festeggia la ripresa all'insegna del cambiamento. Venerdì 4 giugno ore 19, in collaborazione con Teatrino di Via Pasini, l’Incontro con Mattia Berto attore, regista, direttore artistico, precede il concerto di Bharto & Iako. Sabato 5 giugno alle ore 12, brunch al Vapore per l’incontro con Federico della Puppa, esperto di rigenerazione urbana, e a seguire live Ma L’Amore No. Alle 20.00 in collaborazione con Libreria Heimat e Teatrino di Via Pasini, incontro con l’autrice e lettura di poesie di Francesco Bortolozzo, con l’accompagnamento alla chitarra di Carlo “Charly” Bertolotto, tratte da Madre Marghera – poesie 1967–2017 di Antonella Barina (Helvetia Editrice), a seguire concerto Tacabanda. Domenica 6 la festa finale con l’irresistibile musica dei Batistococo.
[www.alvapore.it]


 

 

 

 

 

andreazanzotto.jpg

 

ANNIVERSARY
Fino a domenica 6 giugno
ZANZOTTO 100 - La Poesia dalla A alla Z
Pieve di Soligo (Treviso)

Per Andrea Zanzotto Pieve di Soligo ha rappresentato un microcosmo: il luogo ideale da cui vedere il mondo intero. Non poteva quindi che partire dal suo paese natio la rassegna Zanzotto 100 – La poesia dalla A alla Z organizzata per il centenario della nascita di uno dei più grandi poeti italiani del secondo Novecento.
Tra i numerosi eventi in programma, oltre a laboratori per ragazzi e itinerari poetico-paesaggistici, si segnalano, sabato 5 giugno, alle ore 17.30 alla Biblioteca Comunale, l’evento Interlinea: progettare libri dall’autore al lettore con Roberto Cicala, uno dei maggiori esperti del settore editoriale, e le letture del poeta-performer Julian Zhara; più tardi alle 21 all’Auditorium Battistella-Moccia, Lucho e noi, omaggio a Luis Sepúlveda di Ginevra Di Marco. Domenica 6 giugno alle ore 10, Dolce andare elegiando, versi per incontrare Zanzotto e Turoldo con Roberto Cicala, mentre alle 12 chiude Zanzotto 100 Franco Arminio nella corte di Villa Vendri con Poesia, paesaggio, passione: il poeta che si autodefinisce “paesologo” racconterà Andrea Zanzotto e Milo De Angelis, in occasione del suo 70esimo compleanno.

[Programma completo e prenotazioni]

 

 

 

 

tonydriver1.jpg

 

FESTIVAL
Fino a domenica 6 giugno
8. DETOUR FILM FESTIVAL
Cinema Multisala Astra, Padova

Detour Film Festival torna in sala al Cinema Multi Astra di Padova per rincontrare il proprio pubblico affezionato. L’ottava edizione del Festival, rinviata lo scorso anno a causa della pandemia, ha finalmente luogo, con in cartellone una accurata selezione della cinematografia internazionale dedicata al cinema di viaggio. Il Festival propone infatti film inediti in Italia, provenienti dai principali festival cinematografici nazionali e internazionali. L’obiettivo è quello di presentare al pubblico una selezione ricca ed eterogenea di opere cinematografiche legate al tema del viaggio nelle sue molteplici incarnazioni, come luogo d’incontro fra culture e tradizioni differenti e lontane. Tra le opere in cartellone: Tony Driver di Ascanio Petrini; The Valley di Nuno Escudeiro, Sea-watch 3 di Nadia Kailouli e Jonas Schreijäg; Take me somewhere nice di Ena Sendijarević; Lilian di Andreas Horvath; Adoration di Fabrice du Welz, Homeward di Nariman Aliev; A white, white day di Hlynur Pálmason.
[biglietti e prenotazioni]

 

 

 

 

 

forte_marghera.jpg

 

OPEN CALL
Fino a domenica 20 giugno
IN-EDITA 2 A FORTE MARGHERA

Dopo il successo dell’edizione 2020, torna a Forte Marghera l’arte contemporanea con il progetto In-Edita 2, coordinato dalle gallerie Alberta Pane, IKONA PHOTO GALLERY e marina bastianello gallery. Gli artisti sono invitati nell’anno delle celebrazioni dei 1600 anni di Venezia a sviluppare la propria ricerca, relazionandosi fra loro in un continuo dialogo creativo fra storia e contemporaneità.
È già partita e si chiude domenica 20 giugno la call rivolta ad artisti under 40 attivi sul territorio nazionale grazie alla quale verranno selezionati due gruppi di 7 artisti che si aggiudicheranno uno studio –  spazio di lavoro, di confronto reciproco e di relazione con i cittadini –  tra il 12 luglio e il 16 settembre 2021 a Forte Marghera. Gli artisti verranno selezionati da un Comitato composto dalle galleriste Alberta Pane, Daniela Ferretti, Ilaria Bonacossa, Marina Bastianello, Paola Mar, Tommaso Tisot e Ĺ˝iva Kraus.
[Maggiori informazioni sul bando]

 

 

 

 

 

 

opera-panica1.jpg

 

TEATRO/STREAMING
Fino a domenica 27 giugno
OPERA PANICA EXTRALARGE. NUOVO  CABARET TRAGICO
Online sulla piattaforma Backstage del Teatro Stabile Veneto

Lo spettacolo è tornato dal vivo, ma il palcoscenico virtuale continua a regalare emozioni: è Un teatro senza confini quello che da sabato 29 maggio unisce il Teatro Franco Parenti e il Teatro Stabile del Veneto con le rispettive piattaforme digitali per il debutto in streaming di Opera Panica Extralarge – Nuovo Cabaret Tragico di Alejandro Jodorowsky prodotto dal Franco Parenti in collaborazione con la casa di produzione cinematografica Magic Box. In scena una selezione delle 26 mini-pièce che compongono il testo magico di Jodorowsky e frammenti di due riscritture inedite, si alternano in songs philosophique dal sapore brechtiano, piccoli balletti e pantomime. Fabio Cherstich costruisce una scatola scenica di fantasiosa eleganza estetica, dove il necessario distanziamento tra gli attori amplifica il paradosso di un’umanità incastrata nella sua stessa esistenza. Un anarchico e vitale inno alla vita nella sua disarmante bellezza.
[Ticket: 4,99 €]

 

 

 

 

 

42913_locandina_oscilla-11.jpg

 

TEATRO/STREAMING
Fino a domenica 27 giugno
OSCILLAZIONI di Vitaliano Trevisan
Online sulla piattaforma Backstage del Teatro Stabile Veneto

Il testo si apre sullo sfondo di un paesaggio sonoro, riconducibile ad una qualsiasi periferia del Nordest italiano. Un uomo sulla quarantina, seduto ad un tavolo, dà voce ai suoi intimi pensieri, tracciando un bilancio degli ultimi sette anni della sua vita: dal giorno in cui ha lasciato la moglie incinta di un figlio da lui non desiderato. Attraverso un’analisi di quello che è stato, l’uomo squarcia i propri pensieri mostrandosi nella sua disarmante integrità. Come un funambolo sospeso a mezz’aria, l’uomo procede lungo la corda che separa la ragione dal suo opposto. Davanti a lui, oggi, la possibilità di incontrare l’ex moglie, di conoscere suo figlio. Attraverso un moto di pensieri contrastanti, in un’oscillazione di significati, il protagonista ci accompagna verso la folle deriva di un progetto omicida, quando sul finale pare arrivare ad un punto di svolta. O ad una tragica conclusione.

[Ticket: 4,99 €]

 

 

 

 

 

san-giorgio-e-il-drago-paolo-uccello1.jpg

 

EXHIBITION
Fino a lunedì 1 novembre
L’OSPITE A PALAZZO | SAN GIORGIO E IL DRAGO
Palazzo Cini, San Vio-Venezia

Lo scorso 28 maggio la straordinaria casa museo di Palazzo Cini a San Vio ha riaperto le porte al pubblico. Per proseguire con le celebrazioni del 70° anno dalla nascita della Fondazione, al primo piano del Palazzo è esposto, nell’ambito dell’iniziativa L’Ospite a Palazzo, il celebre dipinto San Giorgio e il drago di Paolo Uccello, proveniente dal Musée Jacquemart-André di Parigi. Il dipinto viene prestato dall’istituzione francese, in reciproco scambio, per Il giudizio di Paride di Botticelli e bottega che lascerà la Galleria di Palazzo Cini per la mostra parigina Botticelli: un laboratoire de la Renaissance (10 settembre 2021 – 24 gennaio 2022). A Palazzo Cini è visitabile, inoltre, la rinnovata mostra Piranesi Roma Basilico, inaugurata nel 2020, a cura di Luca Massimo Barbero, direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini, con la collaborazione dell’Archivio Gabriele Basilico.

[info e biglietti]

 

 

 

 

 

 

stravinsky1.jpgCLASSICA
Venerdì 4 giugno, ore 20
OMAGGIO A STRAVINSKY ALLA BASILICA DI SAN MARCO
Diretta streaming e sul canale YouTube del Teatro La Fenice e su www.labiennale.org

Dalla collaborazione tra il Comitato per i 1600 anni dalla fondazione di Venezia e le maggiori istituzioni culturali veneziane quali la Fondazione Teatro La Fenice e la Biennale di Venezia, insieme con la Basilica e Procuratoria di San Marco, nasce un evento musicale di grande prestigio accolto dalla Basilica marciana per celebrare la ricorrenza della fondazione della città lagunare e, insieme ad essa, il cinquantesimo della morte di Igor Stravinsky, compositore che proprio con Venezia, dove è sepolto, intrecciò un legame profondissimo. Il concerto, che vede protagonisti l'Orchestra e il Coro del Teatro La Fenice guidati da Markus Stenz, con Claudio Marino Moretti direttore del Coro e con la partecipazione del tenore Paolo Antognetti e del baritono Levent Bakirci, è una sorta di remake del concerto che si svolse il 13 settembre 1956, sempre nella Basilica di San Marco, nel contesto della 19. Biennale Musica: il programma prevede infatti l’esecuzione delle Choral-Variationen über das Weihnachtslied ‘Vom Himmel hoch da komm’ ich her e del Canticum Sacrum ad honorem Sancti Marci nominis di Igor Stravinsky, due brani composti dal russo proprio per essere eseguiti nella Basilica di San Marco insieme con alcune opere di autori veneziani del XVII secolo. In omaggio al compositore, di cui quest’anno ricorrono i cinquant’anni dalla scomparsa, questo stesso progetto artistico sarà riproposto così come egli stesso aveva desiderato.

 


treviso-urbs-picta.jpg

 

GUIDED TOUR
Da sabato 5 a domenica 20 giugno, ore 9 e 11
URBS PICTA: IL MUSEO È APERTO
Fondazione Benetton-Treviso

Nel mese di giugno la Fondazione Benetton offre l’opportunità di una serie di visite negli spazi della città dipinta: un breve itinerario urbano pensato per valorizzare un patrimonio storico-artistico teoricamente visibile a tutti, ma forse ancora poco osservato, conosciuto e apprezzato. Attraverso un percorso guidato, i visitatori verranno accompagnati nel cuore del centro storico della città alla scoperta di alcuni dei più significativi affreschi della Treviso urbs picta.
Durante questa immersione nella Treviso di epoca medievale e moderna saranno condivisi con i partecipanti alcuni materiali multimediali relativi a cartografie e iconografie storiche, nonché i riferimenti alla banca dati realizzata in seno al progetto di ricerca (trevisourbspicta.fbsr.it), e altri supporti efficaci per ripercorrere l’evoluzione diacronica della città e possibili spunti per ulteriori approfondimenti.
Le visite sono curate da Marco Vianello, archeologo, e da Chiara Ciolfi, storica dell’arte, con la collaborazione di Rossella Riscica e Chiara Voltarel, curatrici del volume Treviso urbs picta (Fondazione Benetton Studi Ricerche–Antiga) e della banca dati connessa.
[biglietto € 6, prenotazione obbligatoria t. 3358413555 o Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]

 

 

 

biennale-2021-architettura-padiglione-centrale-giardini.jpg

 

GUIDED TOUR
Sabato 5 giugno, ore 11
VISITA ALLA BIENNALE ARCHITETTURA 2021

La Collezione Guggenheim organizza per i Soci del Museo una visita guidata al Padiglione Centrale dei Giardini in occasione della 17. Mostra Internazionale di Architettura dal titolo How will we live together? organizzata dalla Biennale di Venezia. Il Padiglione Centrale ospita due delle aree principali del progetto espositivo a cura dell’architetto siriano Hashim Sarkis, intitolate Across Borders e As One Planet, oltre che la partecipazione speciale dell’artista israeliana Michal Rovner.
[riservato ai Soci, prenotazioni]


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

spazio-berlendis.jpg

 

OPENING
Sabato 5 giugno, dalle ore 14
RINCONTRARSI A VENEZIA
SPAZIO BERLENDIS, Cannaregio 6301-Venezia

Spazio Berlendis apre al pubblico dopo un accurato intervento di recupero, in concomitanza con la Biennale di Architettura e le celebrazioni per i 1600 anni della fondazione della Città di Venezia.
Lo Spazio  è un ambiente destinato ad ospitare eventi culturali di varia natura: esposizioni d’arte, performance, musica, convegni e altro. Ha origine dal restauro del fabbricato (ex falegnameria) facente parte del complesso dello Squero Fassi (detto Squero Vecio), tra i più antichi di Venezia, e si propone alla città in una veste che unisce il rispetto della tipologia dell’edificio e del contesto urbano ad una forte matrice di contemporaneità. Dalle ore 19 la performance live Ricercari e Ritrovari del violoncellista Federico Toffano accompagna con musiche di Gabrielli, Ivan Fedele e Bach l’inaugurazione della mostra Rincontrarsi a Venezia (5 giugno-17 luglio), un progetto che coinvolge otto affermati artisti e nove gallerie veneziane.

 

 

 

 

 

 

danilo-rea1.jpg

 

MUSICA
Sabato 5 giugno, ore 15/17.30
SQUEROJAZZ | DANILO REA piano solo
Auditorium Lo Squero, Isola di San Giorgio Maggiore

L’improvvisazione jazz sbarca nel suggestivo Auditorium lagunare con il concerto di Danilo Rea, per la stagione di concerti in collaborazione con Asolo Musica.  «Per fare jazz bisogna sempre cercare strade nuove, altrimenti non si fa davvero jazz». Questa la filosofia di Danilo Rea, il pianista dalle mille risorse che si esibirà sabato 5 giugno all’Auditorium Lo Squero. È il primo atto di SqueroJazz, che proseguirà il prossimo 19 giugno con il leggendario pianista americano Uri Caine: un’occasione unica di vivere le emozioni dell’improvvisazione dal vivo ammirando allo stesso tempo i colori della laguna e della città di Venezia

[info e biglietti].

 

 

 

 

 

 

 

 

anais-drago_violino.jpg

 

MUSICA
Sabato 5 giugno, ore 21
SILE JAZZ | ANAIS DRAGO – Solitudo
Villa Grimani Morosini Gatterburg, Vedelago

Villa Grimani Morosini di Vedelago accoglie la straordinaria violinista Anais Drago: artista italiana, virtuosa di questo magnifico strumento, tra nuovi migliori talenti del Top Jazz 2020 di ‘’Musica Jazz’’, Anais Drago si muove tra le sonorità del jazz, del rock, della world-music, dell’avanguardia e della sperimentazione. Solitudo è il nome del progetto in solo in cui confluiscono gli esperimenti e le esperienze dell’artista: l’utilizzo di strumentazione elettronica (pedaliera multieffetto e loop-station) per ampliare le sonorità timbriche di uno strumento tradizionalmente melodico e solistico; la ricerca di atmosfere musicali suggestive ed intime; l’improvvisazione più libera ed estemporanea e, al contempo, la ricerca di forme e strutture complesse su cui si impone un’improvvisazione più tradizionalmente jazzistica.
[biglietti]

 

 

 

 

 

 

 

m9-bike.jpg

 

BIKE
Domenica 6 giugno, ore 9.30
PEDALARE OLTRE LA FORESTA | A FUSINA OLTRE LA RIVIERA
Chiostro del Museo M9, via Poerio 34-Mestre [partenza]

In collaborazione con La Velostazione Venezia, M9 esce dai confini dell’edificio del museo e propone percorsi cicloturistici guidati che accompagnano appassionati e famiglie nell’esplorazione del territorio della città metropolitana. Domenica 6 giugno, la terza pedalata avrà come meta Fusina: 40 chilometri circa passando per la Riviera del Brenta (partenza dal Chiostro M9 alle ore 9.30), sulla via delle ville palladiane.
[attività gratuita, iscrizione obbligatoria: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]


 

 

 

 

 

 

 

 

 

kids-day.jpg

 

KIDS LAB
Domenica 6 e 13 giugno, ore 15
KIDS DAY!
Collezione Peggy Guggenheim, Palazzo Venier dei Leoni, Dorsoduro

Tornano i Kids Day alla Collezione Guggenheim: tutte le domeniche alle ore 15 i bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni, possono partecipare a laboratori gratuiti in museo avvicinandosi all’arte in modo accessibile e coinvolgente, sperimentando tecniche e tematiche sempre diverse.
L’attività, che incoraggia l’interazione e la collaborazione tra pari, si articola in un primo momento di osservazione ravvicinata delle opere esposte. Successivamente i bambini rielaborano le suggestioni estetiche ricevute durante la visita mettendo in gioco le proprie capacità manuali e creative.
[attività gratuita, prenotazione obbligatoria]

 

 

 

 

 

 

 

 

camilla-boniardi-per-tutto-il-resto-dei-miei-sbagli1.jpg

 

INCONTRI
Domenica 6 giugno, ore 18.30
RESISTERE - ANTEPRIMA | CAMILLA “CAMIHAWKE” BONIARDI – Per tutto il resto dei miei giorni
Teatro Tito Gobbi-Bassano del Grappa (VI)

Ospite della seconda anteprima della rassegna della Libreria Palazzo Roberti, Resistere, è Camilla Boniardi, conosciuta su Instagram come “Camihawke”, content creator con 1,2 milioni di follower. Camilla presenta il suo romanzo d'esordio Per tutto il resto dei miei giorni (Mondadori, 2021) ispirato alla sua vita ma non puramente autobiografico. Una storia capace di parlare alle ragazze, con la protagonista, Marta, in perenne stato di inadeguatezza e alla ricerca costante della perfezione.
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria presso Libreria Palazzo Roberti]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

massimiliano-ferrati1.jpg

 

CLASSICA
Domenica 6 e lunedì 7 giugno, ore 20
MASSIMILIANO FERRATI IN RECITAL
Sale Apollinee, Teatro La Fenice, Campo S. Fantin-Venezia

Per la rassegna Musikàmera, il recital del pianista Massimiliano Ferrati, con musiche di Mozart, Beethoven e Chopin.
Premiato fin da giovanissimo in numerosi concorsi nazionali, quali il “Muzio Clementi” di Firenze (primo premio), “Marco Bramanti” di Forte dei Marmi (primo premio in due edizioni consecutive), Premio Venezia-Teatro La Fenice (secondo premio), Massimiliano Ferrati si è imposto in numerosi concorsi internazionali membri di Fédération Mondiale des Concours Internationaux de Musique (FMCIM), quali “Alessandro Casagrande” di Terni, il Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni di Bolzano, “Guardian (ora AXA) International Piano Competition” di Dublino, “Esther Honens” di Calgary, “UNISA International Piano Competition” di Pretoria (special prize per l’esecuzione di un brano di repertorio russo). Nel 1998 vince il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale “Rina Sala Gallo” di Monza. Nel 2001 riceve la Bronze Medal al X International Piano Competition “Arthur Rubinstein International Piano Master Competition” di Tel Aviv (Israele), concorso che gli apre definitivamente le porte della scena internazionale.
[biglietti]

 

 

 

 

querini-veneziapanoramica1.jpg

 

DOC
Lunedì 7 giugno, ore 6 e 17.30
Martedì 8 giugno, ore 4.30
SKYLINE VENEZIANI – VENEZIA PANORAMICA
Sky Arte (canale 120)

Protagonista è Venezia. Attraverso immagini e parole il cannocchiale del tempo restituisce una città in contrasto con quella che abbiamo visto nei mesi scorsi, provata dalla marea, svuotata dal contagio, offuscata e struggente. A 1600 anni dalla sua fondazione questi scorci e panorami aprono un mondo nuovo, tutto da indagare. È lo sguardo proposto da ArtBox, il magazine dedicato all’arte e alla cultura di Sky Arte, con Skyline veneziani, l'approfondimento sulla mostra Venezia panoramica. La scoperta dell'orizzonte infinito che è anche un invito a visitarla fino al 12 settembre. L'esposizione nasce dal desiderio di presentare a Venezia, oltre un secolo dopo, la più grande veduta di Venezia mai realizzata, quella dipinta nel 1887 dal pittore e decoratore veneziano Giovanni Biasin edesposta per la prima volta dopo il recentissimo restauro conservativo che ne ha recuperato i colori originali.  

 

 

 

 

 

 

musicanuda1.jpgMUSICA
Lunedì 7 giugno, ore 19.30
MUSICA NUDA - PETRA MAGONI E FERRUCCIO SPINETTI
Piazzetta Malipiero-Mestre

Un incontro fortuito voluto dal destino quello tra Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Cantante solista con all’attivo già quattro album, nel gennaio 2003 Petra Magoni aveva in programma un mini-tour in alcuni piccoli club della sua Toscana con un amico chitarrista. Proprio il giorno del loro primo concerto, quest’ultimo si ammala. Petra, invece di annullare la data, chiede a Ferruccio, già contrabbassista degli Avion Travel, di sostituirlo all’ultimo minuto… nasce così Musica Nuda che in quindici anni di intensa attività concertistica in tutto il mondo ha collezionato riconoscimenti prestigiosi riconoscimenti internazionali. Nel proprio palmares la Targa Tenco 2006 nella categoria "Interpreti", il premio per "Miglior Tour" al Mei di Faenza 2006 e "Les quatre clés de Télérama" in Francia nel 2007.
Il loro ultimo album dal vivo si intitola Verso Sud: un viaggio nel sud musicale dell'Italia e del mondo in puro stile Musica Nuda e cioè "Istinto" e "Libertà" sia nello scegliere il repertorio sia nel modo di interpretarlo, con leggerezza ma mai senza rispetto.

[evento gratuito, prenotazione obbligatoria]

 

 

 

 

 

m9-incontri.jpg

 

LECTURE
Mercoledì 9 giugno, ore 18
“IN NOME DEL POPOLO ITALIANO”. LA DIFFICILE GIUSTIZIA
M9 – MUSEO DEL ‘900, via Poerio 34-Mestre (Auditorium)

M9 - Museo del ’900, in collaborazione con il Centro Studi Storici di Mestre e Federmanager Venezia, propone l'ultimo appuntamento del ciclo di approfondimento L’innocenza perduta. La stagione della violenza politica (1966-1984). Protagonisti dell'incontro: Carlo Nordio, Maurizio Dianese, Giuseppe Sarti, moderati da Adriano Favaro, già caporedattore de Il Gazzettino.
Nell’incontro si parlerà tanto degli aspetti giuridici, delle difficoltà e dei successi ottenuti, quanto delle riflessioni culturali che guidarono magistrati e avvocati nell'azione contro le cellule terroristiche.
Nordio ha istruito alcuni dei processi più importanti sul terrorismo rosso nel Veneto; Sarti è stato difensore d’ufficio della brigatista che uccise Gori; Dianese ha seguito da giornalista le vicende processuali della strage di Piazza Fontana, alla base del volume scritto con Maurizio Bettini, La strage degli innocenti. Perché Piazza Fontana è senza colpevoli (Feltrinelli, 2019).
[attività gratuita, prenotazione obbligatoria: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]

 

 

 

rizziato-storiadimestre1.jpgBOOKS
Mercoledì 9 giugno, ore 18.45
INCONTRO CON L’AUTORE: PIERLUIGI RIZZIATO
Grand Central, Piazzetta Olivotti-Mestre

Per la rassegna Grand Central Literary Festival,  nata da un'idea di Silvia Scagnetto, l’incontro con l’autore Pierluigi Rizziato che presenta al pubblico il suo libro, Storia di Mestre – dalle origini ai giorni nostri (Biblioteca dell’immagine, 2017). Più di 200mila abitanti negli anni Settanta del secolo scorso ed oggi circa 180mila; Mestre è la terza città più popolosa del Veneto ed è anche quella non d'arte che accoglie più turisti in Italia. Ma popolosa, intraprendente e cosmopolita ante litteram lo è sempre stata perché è sorta e si è sviluppata in un'area strategica che fin dai tempi antichi si è caratterizzata come crocevia di grandi, importanti arterie. Ultimo baluardo a difesa della Repubblica Serenissima, ha subìto ripetuti attacchi da parte di quanti proprio Venezia intendevano conquistare e non riuscendovi hanno messo in atto pesanti ritorsioni contro la città al di qua della Laguna.

 

 

 

 

 

 

 

 

gassman-pagliai1.jpg

 

TEATRO
Mercoledì 9 e giovedì 10 giugno, ore 19
ROMEO E GIULIETTA. UNA CANZONE D’AMORE
Teatro Goldoni, San Marco-Venezia

Il sipario di Teatro Goldoni si riapre dal vivo per l’inaugurazione della stagione estiva che porta in scena l’amore con la coppia Ugo Pagliai e Paola Gassman nello spettacolo Romeo e Giulietta. Una canzone d’amore di Babilonia Teatri.
Dopo avere debuttato in streaming in prima nazionale lo scorso ottobre sulla piattaforma Backstage, la coproduzione del Teatro Stabile del Veneto, Teatro Stabile di Bolzano e Estate Teatrale Veronese, torna così – finalmente! –  dal vivo a Venezia per ritrovare il contatto con il pubblico del teatro più antico della città.

[www.teatrostabileveneto.it]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

gallerie-delle-prigioni1.jpg

 

EXHIBITION
Da giovedì 10 giugno
ITALIAN TWIST
Gallerie delle Prigioni, Piazza del Duomo 20-Treviso

La Fondazione Imago Mundi torna ad accogliere di nuovo i visitatori delle Gallerie delle Prigioni con la mostra Italian Twist, visitabile fino al 26 settembre 2021. Una collettiva dedicata all'arte contemporanea italiana: cortocircuiti, scatti creativi, folgorazioni estetiche nella produzione artistica degli ultimi dieci anni. Italian Twist propone un focus sulla generazione degli anni Ottanta e Novanta attraverso le opere di 19 artisti. Una raccolta eterogenea, una libera campionatura con l'obiettivo di far emergere la molteplicità e la diversità dei linguaggi. Scultura, arti performative, pittura, installazione raccontano un ribaltamento di prospettive rispetto sia alle tecniche e agli stili artistici, che ai temi, attuali e urgenti: il riconoscimento dei diritti civili e di genere, la sorveglianza digitale, la relazione fra natura e uomo, la percezione dello scorrere del tempo. In mostra, anche le collezioni Imago Mundi dedicate all'Italia: oltre a quella nazionale, anche gli approfondimenti su Sicilia e Campania, più di 780 artisti, maestri affermati e giovani emergenti.
[ingresso libero, giovedì e venerdì h. 16-19; sabato e domenica h. 10-13/15-19]

 

 

 

 


teatro-tosofei1.jpg

 

LECTURE
Giovedì 10 giugno, ore 17.30
VIAGGIO NELLA STORIA DEL TEATRO VENEZIANO
Dal Settecento al Novecento: La Fenice e i doni di Cecilia Zen Tron; Giacinto Gallina e Cesco Baseggio

Online su piattaforma Zoom
[iscrizioni: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]
Ultimo appuntamento del ciclo Viaggio nella storia del teatro veneziano, curato dallo scrittore Alberto Toso Fei e presentato dal Teatro Toniolo in occasione delle celebrazioni dei 1600 anni di Venezia.
Durante la conferenza si affronterà il tema dell’Opera e di uno dei suoi templi mondiali: il Teatro La Fenice; ma si parlerà anche di Cecilia Zen Tron, donna libera nel pensiero e nelle azioni, che ha lasciato traccia evidente del suo passaggio nella vita mondana veneziana, con una serie divertente di aneddoti che sfociarono in un teatro, il San Beneto, dove nel 1780 fu protagonista di una battaglia a colpi di rime.
Ideale erede e continuatore dell'opera goldoniana fu senza dubbio Giacinto Gallina, che dedicò tutte le sue energie al recupero del teatro in lingua, dopo l'inarrestabile decadenza seguita alla caduta della Repubblica e all'avvicendarsi delle dominazioni francese e austriaca. Il teatro veneziano del Novecento è legato a un altro autore-interprete di grande levatura, che dai campielli della città portò fino alla televisione, dividendosi tra cinema e teatro rappresentato sul piccolo schermo: Cesco Baseggio fu indubbiamente uno dei più grandi interpreti degli autori veneti.

 


solaris.jpg

 

MUSICA
Venerdì 11 giugno, ore 21
SILE JAZZ | SOLARIS
Piazza Municipio-Roncade (TV)

Appuntamento a Roncade per vivere un’inedita esperienza musicale. Il progetto artistico Solaris unisce due percorsi musicali apparentemente distanti convergono in un astratto e materico territorio comune, antico e futuribile, reale e immaginario. Proprio come il film di Tarkovskij a cui i due musicisti si ispirano. L’incontro tra il violoncello di Manuel Zigante e i suoni elettroacustici della tromba di Giorgio Li Calzi è un progetto pensato nel 1986, anno in cui Manuel e Giorgio si conoscono, e realizzato oggi per la prima volta con questa performance, che si snoda tra improvvisazioni digitalizzate e riscrittura contemporanea del classicismo, da J.S. Bach ad Eduard Artemyev.
[biglietti e prenotazioni]

 

 

 

 

 

 

 

 

rinaldi-trio.jpg

 

MUSICA
Sabato 12 giugno, ore 21
SILE JAZZ | GIANPAOLO RINALDI TRIO  
Piazza Risorgimento-Piombino Dese (PD)

Rinaldi è pianista, hammondista e compositore friulano attivo sulla scena jazzistica del Nord-est italiano, grazie a un percorso professionale che lo vede presente come side man al fianco di un gran numero di musicisti tra i più significativi del territorio locale, al contempo forte di importanti collaborazioni con artisti di caratura nazionale ed internazionale. L’incontro con il contrabbassista Mattia Magatelli ed il batterista Marco D’orlando, musicisti assai richiesti e altrettanto ricchi di esperienze, è cruciale per l’inizio di un trio a conduzione del pianista, che scrive la gran parte della musica inedita proposta, affiancata alle composizioni di Magatelli e D’Orlando. Un repertorio di grande varietà, grazie a caratteristiche compositive molto diverse tra loro.
[biglietti e prenotazioni]

 

 

 

 

 

 

12162_santiago_can_7256471.jpg

 

  

CLASSICA

Sabato 12 e domenica 13 giugno, ore 20
SANTIAGO CAÑÓN-VALENCIA IN RECITAL
Sale Apollinee, Teatro La Fenice, Campo S. Fantin-Venezia

Talentuoso violoncellista colombiano, Santiago Cañón-Valencia proviene da una famiglia con tradizione musicale - suo padre clarinettista nell’Orchestra Filarmonica di Bogotá, sua sorella violinista -, ed inizia infatti
 a studiare violoncello all’età di soli quattro anni. Per il concerto, incluso nella rassegna Musikàmera, il Maestro esegue una selezione di composizioni di Bach, Crumb, de León, Tárrega.

[info e biglietti]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ginevra_di_marco31.jpg

 

MUSICA
Lunedì 14 giugno, ore 19.30
GINEVRA DI MARCO
Canti e racconti di vita

Piazzetta Malipiero-Mestre

Una serata per pochi intimi, come nei migliori ‘raduni’ di Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli. Racconti e qualche filmato inedito delle sessioni di registrazione in studio. La lunga storia di Stazioni LUNARI e di un incontro che ha cambiato la loro vita artistica, quello con Margherita Hack e dello spettacolo che hanno portato assieme in giro per l'Italia per quattro anni. Si passa poi all’incontro con Luis Sepulveda con cui hanno condiviso il palco e le emozioni dei suoi testi.
[Evento gratuito, prenotazione obbligatoria]

 

 

 

 

 

 

 

 

doray-thoreau-la-salle-1024x768.jpg

 

CLASSICA
Martedì 15 giugno, ore 19.30
DA PARIGI A ROMA
Palazzetto Bru Zane, San Polo 2368

Per il festival Tanti Baci da Roma, il concerto della soprano Olivia Doray e della pianista Marine Thoreau La Salle, su mélodies ed estratti di cantate composte per il prix de Rome da Gounod, Massenet, Debussy, Pierné, Hillemacher, Rabaud…
Per ottenere il suo biglietto per Roma, un giovane musicista deve scrivere, chiuso in una ‘cella’, una cantata su un libretto prestabilito. Si tratta di dimostrare la portata delle sue capacità evitando di urtare le aspettative accademiche dei giudici, che peraltro continueranno a valutare la sua produzione durante il suo soggiorno a Villa Medici. Tuttavia, a Roma il pensionante non dedica tutto il suo tempo ai lavori obbligati: scrivere mélodies o pezzi per pianoforte, concepiti al di fuori delle richieste regolamentari, gli apriva uno spazio di libertà e gli permetteva di mantenersi in contatto con gli editori parigini.

[info e biglietti]

 

 

 

 

copat-malincomico.jpg

 

BOOKS
Mercoledì 16 giugno, ore 18.45
INCONTRO CON L’AUTORE: ODETTE COPAT
Grand Central, Piazzetta Olivotti-Mestre

Per la rassegna Grand Central Literary Festival,  nata da un'idea di Silvia Scagnetto, l’incontro con l’autrice Odette Copat che presenta al pubblico il suo primo libro, Manuale malincomico di soccorso alla quotidianità (Biblioteca dell’immagine, 2020). Quello di Odette Copat è un divertentissimo viaggio letterario dentro una quotidianità vissuta da queste parti, sospesa tra il Friuli e il Veneto, dove passato e presente si mischiano. Ma soprattutto è il diario di una donna che, giocando con le parole, indaga la matassa di sentimenti che si cela dentro gli oggetti e le incombenze di tutti i giorni. Un viaggio nelle relazioni che vi farà ridere e piangere, a volte nello stesso momento.

 

 


 

 

 

 

 

 

telmo_pievani1.jpg

 

INCONTRI
Giovedì 17 giugno, ore 19
RESISTERE | TELMO PIEVANI & FEDERICO TADDIA – La fine delle cose tra scienza e filosofia
Teatro Tito Gobbi-Bassano del Grappa (VI)

Inaugura ufficialmente la rassegna Resistere il dialogo tra Telmo Pievani, filosofo, accademico ed evoluzionista. Presidente della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica e  Federico Taddia, autore televisivo, giornalista e conduttore radiofonico, saggista e autore di numerose pubblicazioni a carattere divulgativo. Tutte le cose sono destinate a finire, considerazione che non vale solo per il nostro piccolo immediato, ma anche per l'infinito dell'universo. In molti hanno cercato il senso di tale destino e quindi la giustificazione della propria esistenza. Il risultato non è una risposta univoca, ma solo una consapevolezza del problema che può arrivare a suggerirci una vita diversa.
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria presso Libreria Palazzo Roberti]

 

 

 

 

 

 

 


simone_moro.jpg

 

BOOKS
Giovedì 17 giugno, ore 21.15
RESISTERE | SIMONE MORO & MARIANNA ZANATTA – Conquistare la vetta
Teatro Tito Gobbi-Bassano del Grappa (VI)

Durante il secondo appuntamento della rassegna Resistere il dialogo tra l’alpinista dei record Simone Moro e Marianna Zanatta che hanno pubblicato insieme lo scorso aprile il libro Il team invisibile. Come diventare una squadra vincente e affrontare le sfide del lavoro e del mondo che cambiano (Rizzoli, 2021).
La vittoria per un alpinista non sempre è arrivare in vetta. A volte occorre mantenere il distacco necessario e tornare indietro. Quello che invece serve sempre per raggiungere obiettivi importanti è il lavoro di squadra che moltiplica i meriti dei singoli e diventa una premessa per raggiungere la meta.
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria presso Libreria Palazzo Roberti]

 

 

 

 

 

 

 


comaneci.jpg

 

MUSICA
Giovedì 17 giugno, ore 21
INDIE SOUND OPEN EDITION | COMANECI
Piazzale Divisione Acqui (Parco Albanese) - Mestre

I Comaneci nascono nel 2005 a Ravenna fondati da Francesca Amati, alla quale dal 2009 si affianca dopo un paio di E.P. autoprodotti e un primo album, Volcano, Glauco Salvo con chitarra e banjo. Seguono una lunga serie di concerti in Italia e all'estero accompagnati tra il 2009 e il 2012 dalla produzione di due dischi. Dal 2017 il batterista Simone Cavina entra in pianta stabile nella formazione per le registrazioni di Rob a Bank, quarto lavoro in studio della band, in uscita a maggio 2018 per Tannen Records. Conosciuti grazie a una intensa attività dal vivo, i Comaneci hanno anche partecipato a colonne sonore – Provincia Meccanica e Acciaio di Stefano Mordini, Supranatura di Dem e Seth Morley –, a una campagna promozionale del Ministero dei Beni Culturali e collaborato con illustratori come Ericailcane, Giuseppe Palumbo, Bernardo Carvalho, Marina Girardi, Rocco Lombardi, Mara Cerri.
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria]

 

 

 

 

 

 

dacia_maraini1.jpg

 

INCONTRI
Venerdì 18 giugno, ore 17
RESISTERE | RULA JEBREAL, DACIA MARAINI – Il tempo delle donne
Sala J. Da Ponte-Bassano del Grappa (VI)

Terzo appuntamento per la rassegna Resistere con Rula Jebreal giornalista e scrittrice di origine palestinese, attiva nella lotta per i diritti delle donne, incontra la scrittrice Dacia Maraini, per discutere Il tempo delle donne, guidate da Alberto Faustini. Storie a volte drammatiche, altre che testimoniano la possibilità di ruoli sempre più importanti, sono la premessa di un confronto sulla necessità di rompere quegli schemi che ancora costringono le donne in una situazione di subalternità. Una questione che non attiene solo al tema dei diritti, ma una necessità se si vuole costruire un mondo nuovo.   
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria presso Libreria Palazzo Roberti]

 

 

 

 

 

 

 


giorgio_gori1.jpg

 

INCONTRI
Venerdì 18 giugno, ore 19
RESISTERE | FERRUCCIO DE BORTOLI, GIORGIO GORI – Il coraggio di cambiare
Teatro Tito Gobbi-Bassano del Grappa (VI)

Pandemia e ripresa il filo conduttore dell’incontro fra i giornalisti Ferruccio De Bortoli e Giorgio Gori, con Alessandra Sardon. La pandemia ci costringe a guardare i problemi del nostro Paese per quello che effettivamente sono. Non possiamo più ignorare cioè quello che risulta scomodo, ma dobbiamo riuscire invece a mettere in discussione abitudini e vizi consolidati nel tempo. Questa è la condizione necessaria per ripartire e ritrovare fiducia nel futuro.
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria presso Libreria Palazzo Roberti]

       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

david-grossman.jpg

 

INCONTRI
Venerdì 18 giugno, ore 21.15
RESISTERE | DAVID GROSSMAN – Il dialogo necessario
Teatro Tito Gobbi-Bassano del Grappa (VI)

Tra gli ospiti più attesi di questa edizione, lo scrittore israeliano David Grossman intrattiene un “dialogo necessario” con l’autore e giornalista Mario Calabresi.
 Il poeta Yehuda Amichai dice: «Laddove saremo certi di avere ragione, non cresceranno fiori». Questo può essere considerato il filo conduttore di molta parte della scrittura narrativa e saggistica di David Grossman, impegnato non solo ad alimentare le speranze di pace nel conflitto israeliano palestinese, ma più in generale a raccontare storie oltre la ragione e il torto. Una grande occasione per ascoltare la voce di uno dei più importanti intellettuali contemporanei.
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria presso Libreria Palazzo Roberti]

 

 

 

 

 

 

 

 

the_winstons1.jpg

 

MUSICA
Venerdì 18 giugno, ore 21
INDIE SOUND OPEN EDITION | THE WINSTONS
Piazzale Divisione Acqui (Parco Albanese) – Mestre

The Winstons sono tre fratelli: Linnon Winston (quello coi baffi), Rob Winston (quello alto) e Enro Winston (quello coi capelli lunghi). Si presentano dal vivo come la migliore time-machine anni Sessanta e Settanta ad oggi. Ma attenzione: loro non sono revival, sono un’anima di puro stile rock’n’roll. I loro strumenti sono vecchi, sfasciati, polverosi, e abnegano alla chitarra elettrica, in barba ai rigurgiti grunge anni Novanta. Hanno esordito con un fortunatissimo e acclamato album di matrice canterburiana (The Winstons, AMS record 2016), a cui hanno fatto seguito concerti, happening e sciamanesimo. Da qui un dvd live (Live in Rome, AMS records 2016) che ferma l’immagine del primo glorioso tour sold out. Poi un quarantacinque giri in omaggio al post punk inglese con la cover di Golden Brown degli Stranglers (AMS 2017). Ed infine un'uscita ‘colta’ con la riproposizione di Pictures at an Exhibition di Modest Mussorgskij (AMS records 2018). Nel 2019 il power trio, armato di forza e promulgatore di anarchia ancestrale, ha dato alle stampe un nuovo disco dal titolo Smith.
[evento gratuito, prenotazione obbligatoria]

 

 

 

leonardo-de-lorenzo.jpg

 

MUSICA
Venerdì 18 giugno, ore 21
SILE JAZZ |  LEONARDO DE LORENZO QUINTET – OnfiVe
Piazza Pio X -Casier (TV)

Il nuovo fine settimana di concerti di Sile Jazz inaugura con Leonardo De Lorenzo: batterista, compositore e docente, una delle figure più attive del jazz italiano. Ad accompagnarlo in questa nuova avventura, ci sono amici di vecchia data e qualche scoperta, come il bravissimo e giovanissimo altosassofonista Ciro Marone. Con Giacinto Piracci alla chitarra ed Ergio Valente al pianoforte e tastiere, ad occuparsi delle armonie e Vincenzo Lamagna con il suo contrabbasso, a coadiuvare De Lorenzo nelle tessiture ritmiche. Da questo sodalizio è nato OnfiVe: un sofisticato viaggio tra jazz, contaminazione (si avvertono frequenti i rimandi alla tradizione armonica mediterranea), “musica totale” e accenti prog, a donare al disco un profilo fresco, accattivante.
[biglietti e prenotazioni]