VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow FOCUS EVENTI | La nostra selezione dal 18 giugno al 2 luglio 2021
FOCUS EVENTI | La nostra selezione dal 18 giugno al 2 luglio 2021
di Redazioneweb   
giovedì 17 giugno 2021
Una carrellata di eventi ci traghetta fino a luglio: David Helbock inaugura l'edizione 2021 del Venezia Jazz Festival, al Teatro La Fenice oltre ai concerti di musica da camera torna l'opera con il Faust di Gounod, mentre a Palazzetto Bru Zane prosegue il festival Tanti Baci da Roma; la Fondazione Querini Stampalia invita i suoi visitatori ad un aperitivo speciale durante i weekend, alla Collezione Guggenheim i bambini e le famiglie sono protagonisti con i Kids Day!; si torna al Teatro Goldoni per la stagione estiva, con La Bisbetica domata di Teatro Bresci; continua SqueroJazz, che presenta Uri Caine all'Isola di San Giorgio, a Mestre nasce un nuovo mercato etico-solidale nel Chiostro di M9...

 

 

6-rwav__cyril_moreau-1.jpg

 

OPEN CALL
WORKSHOP CON I COREOGRAFI E I DANZATORI DELLA 15. BIENNALE DANZA

Prenotazioni aperte
Un ciclo di workshop aperti al pubblico a partire dai 16 anni d’età guidato dai danzatori e i coreografi protagonisti del 15. Festival Internazionale di Danza Contemporanea (23 luglio > 1 agosto). I laboratori, alcuni rivolti a studenti di danza, altri a un pubblico eterogeneo di appassionati, si terranno quotidianamente nel corso del Festival presso le Sale d’Armi. Un modo per rendere il pubblico partecipe del lavoro di grandi artisti riscoprendo la relazione con il proprio corpo e, per chi ha già esperienza, di arricchirla a contatto con stili e processi creativi diversi. Inizierà la Compagnia del direttore del Festival Wayne McGregor il 24 luglio con un workshop aperto a tutti. Sarà poi la volta del Leone d’oro alla carriera per la Danza 2021 Germaine Acogny, e a seguire, la coreografa Pam Tanowitz con Melissa Toogood, la danzatrice basca Iratxe Ansa e l’italiano Igor Bacovich (Metamorphosis Dance), il coreografo franco-algerino Hervé Koubi, il Ballet de Marseille, con un suo danzatore, e infine il Leone d’Argento Oona Doherty.

 

 

 

 

 

 

drinkart.png

 

EXHIBITION
Dal 18 giugno al 1 agosto
ogni venerdì, sabato e domenica, ore 10-17.30
#DRINKART. UN SORSO DI CULTURA
Fondazione Querini Stampalia, Campo Santa Maria Formosa

Bevi l'Arte! L'invito è quello di unire alla visita una sosta per un aperitivo speciale nella caffetteria d’artista della Fondazione Querini. Fino al 1 agosto, ogni venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 17.30, con il biglietto d'ingresso un calice di prosecco o un analcolico e un cicheto al costo di 4 euro. Un suggerimento a prendersi del tempo e a brindare alla bellezza ritrovata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

vjf_lagunalibre_concertofondamentacannaregio-2.jpeg

 

JAZZ
Venerdì 18 e 25 giugno, ore 20.30
WAITING FOR VJF | LUCA ZENNARO TRIO / FRANCESCO CARLO TRIO
Laguna Libre, Fondamenta di Cannaregio

Venezia Jazz Festival inizia dalla Fondamenta del canale di Cannaregio, con due anteprime firmate da Laguna Libre, il jazz club del festival, dove per tutta l’estate propone un variegato programma di musica dal vivo. Sulle note del jazz contemporaneo, si esibiscono il 18 giugno il trio dei talentuosi Luca Zennaro (chitarra), Michelangelo Scandroglio (contrabbasso) e Mattia Galeotto (batteria) e il 25 giugno il pianista Francesco Carlon, con Alvise Seggi (contrabbasso ed effetti) e Raul Catalano (batteria e percussioni).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

coralie_ehinger_therminal_c_lionel_palierne.jpeg

 

PERFORMANCE
Venerdì 18 giugno, ore 21
NEW ECHO SYSTEMS | THERMINAL C + MATILDE SAMBO
Palazzo Trevisan degli Ulivi, Campo S. Agnese, Dorsoduro 810

Prende il via questa settimana New Echo System, il nuovo progetto di Pro Helvetia che attiva pratiche di incontro e ricerca nell’ambito della musica e delle performing arts. L’incontro tra i suoni e i gesti della musicista svizzera Therminal C (nome d’arte di Coralie Ehinger, theremin e sintetizzatori) e lo sguardo dell’artista veneziana Matilde Sambo costituisce il primo appuntamento del progetto.
Al termine di un periodo di residenza collaborativa, le due artiste presentano al pubblico l’esito performativo della loro ricerca.
[ingresso libero, previa registrazione obbligatoria tramite Eventbrite]


 

 

 

 

 

 

 

chiostrom9.jpg

 

MARKET
Sabato 19 giugno, ore 8.30-13.30
InCHIOSTRO DI RELAZIONI
Chiostro del Museo M9, via Pascoli 11-Mestre 

Sabato 19 giugno alle ore 11 sarà inaugurato nel Chiostro M9 InCHIOSTRO di relazioni, progetto promosso dalla Fondazione di Venezia e organizzato dall’associazione AEres – Venezia per l’altraeconomia e da HiVe-M9. Ogni sabato mattina dalle 8.30 alle 13.30, il Chiostro ospita un mercato biologico equo-solidale e di prossimità con l’obiettivo di promuovere le economie solidali e il consumo critico. Un’iniziativa che intende favorire la rigenerazione sociale anche attraverso azioni di inclusione e di coinvolgimento attivo di giovani in situazioni di fragilità e di svantaggio sociale grazie a laboratori creativi. Tra gli stand, quello dedicato alla moda etica e al riciclo sartoriale, quello dedicato al riutilizzo di scarti provenienti da concerie e ceramisti, l’officina creativa per la produzione di candele e sali, il laboratorio per la costruzione di maschere artistiche in cartapesta della commedia dell’arte.

 

 

 

 

 

 

uri-caine.jpg

 

MUSICA
Sabato 19 giugno, ore 15/17.30
SQUEROJAZZ | URI CAINE piano solo
Auditorium Lo Squero, Isola di San Giorgio Maggiore

L’improvvisazione jazz sbarca nel suggestivo Auditorium lagunare con il concerto del leggendario pianista americano Uri Caine: un’occasione unica di vivere le emozioni dell’improvvisazione dal vivo ammirando allo stesso tempo i colori della laguna e della città di Venezia...

[info e biglietti]


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

pbz-giardino-c-matteo-de-fina.jpg

 

CLASSICA
Sabato 19 giugno, ore 19.30
IMPROVVISAZIONI D’ESTATE

Trio Quai des Brumes & AMF String Quartet
Palazzetto Bru Zane, San Polo 2368

Il nuovo concerto del Festival Tanti Baci da Roma associa alle sonorità gipsy del Trio Quai des Brumes l’eleganza della scrittura per quartetto d’archi, trovando nell’AMF String Quartet un complice di grande efficacia e intuito musicale. Le canzoni di Gabriel Fauré e dei suoi contemporanei, tra i quali spicca l’immenso talento della compositrice Cécile Chaminade, sono state così rielaborate soprattutto ritmicamente, pur nel rispetto delle squisitezze armoniche che le contraddistinguono. Un concerto che mette in luce la ricchezza melodica di queste musiche e la grande potenzialità in termini di scrittura compositiva.
[info e biglietti]

 

 

 

 

 

m9-bike.jpg

 

BIKE
Domenica 20 giugno ore 9.30
PEDALARE OLTRE LA FORESTA | L’OASI TODORI
Chiostro del Museo M9, via Poerio 34-Mestre [partenza]

In collaborazione con La Velostazione Venezia, M9 esce dai confini dell’edificio del museo e propone percorsi cicloturistici guidati che accompagnano appassionati e famiglie nell’esplorazione del territorio della città metropolitana. Domenica 20 giugno, la quarta pedalata avrà come mete l’oasi Todori e il Parco Laghetti, passando per la ciclabile dei Mulini, per circa 45 chilometri (partenza dal Chiostro M9 alle ore 9.30).
[attività gratuita, iscrizione obbligatoria: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]


 

 

 

 

 

 

 

 

 

redregatta19.png

 

BOOKS
Domenica 20 giugno, ore 14/17
PRESENTAZIONE DEL LIBRO RED REGATTA CON VELEGGIATA CELEBRATIVA
Fondamenta Nove / Associazione Vela al Terzo, Bacini, Arsenale

Circa trenta barche con vela al terzo, ognuna dipinta a mano con differenti sfumature di rosso, prenderanno il largo dalla base nautica dell’Associazione Vela al Terzo Venezia e navigheranno tra le Fondamenta Nove e l’Isola di San Michele a Venezia, per celebrare l’uscita del volume Red Regatta (edito da Marsilio) dell’artista Melissa McGill. Alle ore 17, dopo la veleggiata, il libro sarà presentato al pubblico dall’autrice, dalla curatrice del progetto Red Regatta Chiara Spangaro e dal giornalista, scrittore e membro AVT Silvio Testa, presso l’Associazione Vela al Terzo (fermata vaporetto Bacini).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

kids-day.jpg

 

KIDS LAB
Domenica 20 e 27 giugno, ore 15
KIDS DAY!
Collezione Peggy Guggenheim, Palazzo Venier dei Leoni, Dorsoduro

Tornano i Kids Day alla Collezione Guggenheim: tutte le domeniche alle ore 15 i bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni, possono partecipare a laboratori gratuiti in museo avvicinandosi all’arte in modo accessibile e coinvolgente, sperimentando tecniche e tematiche sempre diverse.
L’attività, che incoraggia l’interazione e la collaborazione tra pari, si articola in un primo momento di osservazione ravvicinata delle opere esposte. Successivamente i bambini rielaborano le suggestioni estetiche ricevute durante la visita mettendo in gioco le proprie capacità manuali e creative. L’appuntamento del 20 giugno è dedicato a Il magico mondo di Jean Arp, mentre il 27 i partecipanti andranno alla scoperta delle sculture di Alberto Giacometti.
[attività gratuita, prenotazione obbligatoria]

 

 

 

 

 

 

 

venicevr_1-2.jpeg

 

LECTURE
Lunedì 21 giugno, ore 17.30
INTELLIGENZA ARTIFICIALE
Dialoghi per comprendere i percorsi, le potenzialità, i rischi e le tutele

Auditorium, M9 – Museo del ‘900, via Pascoli 11-Mestre

L’Intelligenza Artificiale sta permeando progressivamente molteplici ambiti della vita di tutti noi, da quello lavorativo a quello dei servizi di cui usufruiamo come cittadini e consumatori. Rischi e potenzialità del fenomeno saranno indagati nel corso di un incontro organizzato dall’associazione culturale MestreMia, con la collaborazione di Marcello Pelillo, Professore ordinario di Informatica del DAIS – Università Ca’ Foscari di Venezia. L’incontro, condotto da Davide Scalzotto, caporedattore de Il Gazzettino, con saluto introduttivo di Michele Bugliesi, Presidente della Fondazione di Venezia, vede la partecipazione di esperti di diversa specializzazione e provenienza: Marco Gori dell’Università di Siena; Arianna Traviglia del IIT – Center for Cultural Heritage Technology; e Claudia Sandei, giurista dell’Università di Padova.
[attività gratuita, prenotazione obbligatoria: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]

 

 

 

 

querini-veneziapanoramica1.jpg

 

LECTURE
Mercoledì 23 e 30 giugno
#QueriniINRETE | CONVERSAZIONI INTORNO ALLA MOSTRA VENEZIA PANORAMICA
Sui canali social Facebook, Twitter, Instagram e YouTube di Fondazione Querini Stampalia

In occasione della mostra Venezia Panoramica. La scoperta dell’orizzonte infinito aperta fino al 12 settembre 2021, la Fondazione Querini Stampalia propone un ciclo di conversazioni sulla forza di cui è capace l'immagine, dall'incisione al cinema, quando si misura con lo spazio urbano, e sui molteplici volti, canonici o del tutto inattesi, della città, Venezia, forse più raccontata, più rappresentata e più inafferrabile di tutte. Il 23 giugno Luigi Contegiacomo approfondisce il tema Le esposizioni universali. Tra fine ‘800 e primi ‘900, mentre il 30 giugno Carlo Montanaro presenta Verso La Decima Musa. Dal panorama alla panoramica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dune-alberoni.jpg

 

STORYTELLING
Venerdì 25 giugno, ore 17.30
MICROECOLOGIE LAGUNARI | COME CONVIVERE CON UNA DUNA?
Ocean Space, Campo S. Lorenzo [ritrovo h. 17.30]
Chiesa di S. Maria Elisabetta, Lido [ritrovo h. 18]

Prosegue il ciclo Microecologie lagunari. Venezia come modello per il futuro?, conversazioni itineranti organizzate nell'ambito del programma di studio di TBA21–Academy The Current III: Thus waves come in pairs (after Etel Adnan) guidato da Barbara Casavecchia. Insieme a Ruggero Di Paola, architetto e volontario, ci dirigiamo verso l’Oasi Dune degli Alberoni al Lido, gestita dal 2002 dal locale Comitato WWF. Come si può riprogettare la convivenza tra umani e non, tra le sue dune pioniere, bianche e grigie, mantenendo in equilibrio conservazione e coabitazione, tutela ambientale e utilizzo balneare? Nell’arco della conversazione, ripercorreremo i progetti più recenti che hanno interessato l’area e che ne determineranno gli assetti futuri, anche in relazione al Piano degli Arenili. 
[attività gratuita, prenotazione obbligatoria: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo ]

 

 

 

 

faust.png

 

CLASSICA
25, 27, 29 giugno, ore 18
1, 3 luglio, ore 18
FAUST
Teatro La Fenice, Campo S. Fantin-Venezia

Fino alla seconda guerra mondiale Faust di Gounod (1859) restò nel numero delle opere più rappresentate al mondo, e anche oggi figura stabilmente in repertorio. La trama, adattata dai librettisti Jules Barbier e Michel Carré, si basa sulla prima parte del Faust di Goethe, un poema cui s’ispirarono molti compositori. Brani famosi sono, fra gli altri, il valzer Ainsi que la brise légère e il coro bacchico Vin ou bière nell’atto secondo; nel terzo la cavatina di Faust Salut! Demeure chaste et pure, e per Marguerite la Ballata del re di Thule e l’Aria dei gioielli. Nel 1869, quando Faust debuttò all’Opéra di Parigi, Charles Gounod aggiunse nel quinto atto un balletto che rappresenta uno sfrenato sabba di diavoli e streghe sulla montagna del Brocken.
[info e biglietti]

 

 

 

 


 

the-tame-of-the-shrew-teatro-bresci-directed-by-silvia-paoli-17-scaled.jpg

 

TEATRO
Venerdì 25 e sabato 26 giugno, ore 19
LA BISBETICA DOMATA
Teatro Goldoni, S. Marco 4650/B

Continua la stagione estiva del Teatro Goldoni con La bisbetica domata, un’originale versione della commedia shakespeariana prodotta dal Teatro Stabile del Veneto e riadattata da Andrea Pennacchi con la compagnia Teatro Bresci, con la regia di Silvia Paoli. 
Nello spettacolo, interpretato da Anna Tringali, Giacomo Rossetto e Massimiliano Mastroeni, dalla Padova di fine ‘500 in cui è ambientata la celebre commedia di Shakespeare, la storia dei due giovani amanti Petruccio e Caterina si sposta nell’Italia degli anni ’90, ovvero gli anni dell’ascesa di Berlusconi, della crisi economica (il suo inizio), la caduta del muro di Berlino appena avvenuta, le top model, il grunge, gli uomini che sanno di Denim e Non è la Rai in televisione. Una storia da cui traspare senz’altro l’amore, la sincerità e la fragilità, di due ragazzi problematici che si incontrano e cominciano una relazione a modo loro, cercando uno spazio in una società in cui non si riconoscono, una società fatta di patriarcato, maschilismo e violenza domestica.

[www.teatrostabileveneto.it]

 

 

 

trame_-_nello_petrucci_.jpeg

 

COLLECTION

Sabato 26 giugno ore 18.30
Nello Petrucci - TRAME
SPAZIO THETIS - Arsenale Novissimo, Venezia

TRAME, a cura di Luigi Giordano, è la nuova installazione site-specific di Nello Petrucci, artista eclettico che ha come luoghi del cuore Pompei e New York, città dove vive e dove ha creato le sue opere maggiori. Grazie alla donazione promossa da Contemply Art&Investment, società che da anni sostiene i progetti dell’artista, la scultura open-air diventa parte della prestigiosa collezione permanente formatasi negli anni e sempre in divenire dello Spazio Thetis, che annovera tra le altre opere come L’uomo che misura le nuvole di Jan Fabre, Il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, Le Sentinelle di Beverly Pepper.
TRAME è un omaggio ispirato a Venezia, con il quale l’Artista vuole invitare lo spettatore a spingersi oltre le apparenze, a considerare la realtà da svariati punti di vista, in un nuovo rapporto con la Città d’acqua, più curioso, attento e meno oleografico.

[evento solo su invito]

 

 

 

 

trio_chagall.jpg

 

CLASSICA

Sabato 26 e lunedì 28 giugno, ore 20
MUSIKÀMERA | TRIO CHAGALL
Sale Apollinee, Teatro La Fenice, Campo S. Fantin-Venezia

Nonostante la giovanissima età, il Trio Chagall si è recentemente imposto all’attenzione dell’ambiente musicale qualificato grazie agli straordinari risultati ottenuti alla XX edizione del prestigioso Premio “Trio di Trieste”. Oltre ad aver conseguito il Secondo Premio (con Primo Premio non assegnato), è stato insignito dei premi speciali “Dario de Rosa” per la migliore esecuzione di un brano di Schumann, “Fernanda Selvaggio” come miglior Trio del concorso e “Young award” come ensemble finalista più promettente. È inoltre risultato, con 20 anni d’età media, il più giovane gruppo da camera mai premiato nella storia del concorso. In programma musiche di Franz Joseph Haydn, Dmitri Šostakóvič, Johannes Brahms.

[info e biglietti]

 

 

 

 

 

 

 

34-paolo-hendel.jpg

 

TEATRO
Lunedì 28 giugno, ore 19.30
PAOLO HENDEL | Viola e il Barone
Piazzetta Malipiero-Mestre

Paolo Hendel è l’interprete di questo reading creato assieme a Marco Vicari su testi di Italo Calvino, accompagnato in scena dalle musiche eseguite dal vivo da Augusto Vismara al violino, Gaetano Adorno alla viola ed Elisa Racioppi al pianoforte. La straordinaria ironia che tocca punte di squisita comicità, la profondità e la poesia di cui sono pervase le pagine de Il barone rampante e Il cavaliere inesistente conquistano e coinvolgono in un sentimento collettivo che ne amplifica gli effetti. Per questa lettura sono stati scelti brani in cui si sente forte l’impronta della leggerezza cara a Calvino: «Nella vita tutto quello che scegliamo e apprezziamo come leggero non tarda a rivelare il proprio peso insostenibile. Forse solo la vivacità e la mobilità dell’intelligenza sfuggono a questa condanna» (cit. da Lezioni americane).
[ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria]

 

 

 

 

 

musicaali.jpg

 

CLASSICA

Mercoledì 30 giugno, ore 20
MUSICA CON LE ALI | GAIA GAIBAZZI E GIOVANNI BERTOLAZZI
Sale Apollinee, Teatro La Fenice, Campo S. Fantin-Venezia

Sul palco del Teatro La Fenice, Gaia Gaibazzi, giovane clarinettista con un’attività concertistica che l’ha portata ad esibirsi in teatri di tutta Europa con varie orchestre di respiro internazionale e direttori quali Riccardo Muti e Wayne Marshall, e Giovanni Bertolazzi, pianista classe 1998, già vincitore di numerosi concorsi internazionali. Si è esibito in prestigiose sale concertistiche in Italia e all’estero accanto a numerose orchestre tra cui l’Orchestra Filarmonica Teatro La Fenice e l’Orchestra Sinfonica Siciliana. In programma, composizioni di Gade, Saint-Saëns, Schumann e Mendelssohn.
[info e biglietti]

 

 

 

 

 

 

 

 

davidhelbock.jpg

 

FESTIVAL
Venerdì 2 luglio, ore 19.30
VENEZIA JAZZ FESTIVAL | DAVID HELBOCK Solo piano play John Williams
Sale Apollinee, Teatro La Fenice, Campo S. Fantin, San Marco 1965

Inaugura l’edizione 2021 del Venezia Jazz Festival David Helbock, uno dei più accreditati pianisti europei, con un’esibizione in piano solo, dedicata a John Williams, il grande compositore di colonne sonore, vincitore di Oscar e Grammy che ha firmato alcune delle musiche da film più iconiche degli ultimi decenni, rivisto attraverso il prisma del jazz.
[info e biglietti]

 

 

 

 


 
 

 

 

schermata-2021-05-13-alle-12.33.05.png

 

CLASSICA

Venerdì 2 luglio, ore 19
FARNACE
Teatro Malibran, Campiello del Teatro, San Marco 5873

Farnace (RV 711) è un dramma per musica in tre atti del compositore Antonio Vivaldi su libretto di Antonio Maria Lucchini. L’opera andò in scena per la prima volta al Teatro Sant’Angelo di Venezia, il 10 febbraio 1727 e fu quindi ripetutamente ripresa e profondamente riveduta negli anni successivi, prima di cadere in oblio come il resto della produzione vivaldiana. L’argomento del Farnace fu oggetto di parecchio interesse nel corso di tutto il XVIII secolo. Una prima versione, su libretto di Lorenzo Morari, era stata composta da Antonio Caldara, per il Teatro Sant’Angelo di Venezia nel 1703, mentre il testo poi musicato da Vivaldi, era stato inizialmente intonato da Leonardo Vinci nel 1724.
[Repliche: 4 e 10 luglio, ore 17; 6 e 8 luglio, ore 19]
[info biglietti ]

 

 

 

 

malamoreno.jpg

 

FESTIVAL
Venerdì 2 luglio, ore 20.30
VENEZIA JAZZ FESTIVAL | MA L’AMORE NO
Laguna Libre, Fondamenta di Cannaregio

Il duo musicale Ma L’Amore No, formato nel 2011 da Miriam d’Amico (voce) e Federico della Puppa (chitarre), festeggia i 10 anni di attività con la ripresa dei concerti dal vivo, proponendo al pubblico una scelta di canzoni d’amore dei grandi autori della musica italiana, con un ospite veramente speciale, Elisa Vedovetto ai sax, che si aggiungerà con il suo suono incantato.