VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CINEMA arrow Fuori Mostra, senza tempo. All’Arsenale i grandi classici del cinema
Fuori Mostra, senza tempo. All’Arsenale i grandi classici del cinema
di RedazioneWeb3   

Dal 4 al 20 agosto il Teatro Piccolo Arsenale ospita la seconda edizione della rassegna cinematografica Classici fuori Mostra, organizzata dalla Biennale di Venezia. Tredici i classici recentemente restaurati dalle principali cineteche di tutto il mondo, in versione originale con sottotitoli in italiano, in un programma che prevede particolari facilitazioni tariffarie per gli studenti.

Primo film in programma, mercoledì 4 agosto, Sedotta e abbandonata di Pietro Germi, con Stefania Sandrelli, memorabile commedia premiata a Cannes dove Germi, sulla scia del successo di Divorzio all’italiana di tre anni prima, ripropone una Sicilia dominata da un grottesco senso dell’onore, tematiche tirate a lucido dalla Cineteca di Bologna, in collaborazione con Cristaldifilm e il sostegno del MIC.

sedottaeabbandonata.jpg

Una rassegna d'autore dedicata ai veneziani 

«La piena e convinta partecipazione degli spettatori veneziani alla prima edizione di Classici fuori Mostra – spiega il Direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica Alberto Barbera – ci è sembrata come la conferma dell’esistenza di un pubblico interessato alle proposte cinematografiche che la Mostra è in grado di offrire, anche al di fuori del periodo canonico del suo svolgimento. È dunque con un sentimento di rinnovata fiducia che ci apprestiamo a inaugurare la seconda edizione, che consentirà anche ai veneziani di poter fruire del programma di Venezia Classici pensato per l’edizione 2020 della Mostra, e poi dirottato sul festival Il Cinema Ritrovato di Bologna a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia».

L'appetito vien guardando 

Hiroshi Inagaki (L’uomo del risciò, 5 agosto), Jean-Pierre Melville (I senza nome, 6 agosto), Martin Scorsese (Quei bravi ragazzi, 7 agosto), Michelangelo Antonioni (Cronaca di un amore, 8 agosto), Souleymane Cissé (La ragazza, 11 agosto), Zoltán Fábri (Tarda stagione, 12 agosto), Fritz Lang (Sono innocente, 13 agosto), Sidney Lumet (Serpico, 14 agosto), Nikita Mikhalkov (Partitura incompiuta per pianola meccanica, 15 agosto), Tomás Gutiérrez Alea (La ùltima cena, 18 agosto), John Berry (Claudine, 19 agosto), Shôhei Imamura (La vendetta è mia, 20 agosto): i registi in programma regalano al pubblico un’occasione preziosa per arricchire le conoscenze della storia del cinema, per avvicinare le generazioni più trasversali possibili a film che hanno segnato la storia del cinema in maniera diversa ma ugualmente significativa, continuando a ispirare il lavoro dei cineasti del presente. La rassegna si configura poi come antipasto ideale della Mostra del Cinema numero 78, in programma al Lido dall’1 al ’11 settembre: Venezia Classici è la sezione curata da Alberto Barbera con la collaborazione di Federico Gironi che dal 2012 presenta alla Mostra in anteprima mondiale, con crescente successo, una selezione dei migliori restauri di film classici realizzati nel corso dell’ultimo anno da cineteche, istituzioni culturali e produzioni di tutto il mondo.

 

>>PROGRAMMA COMPLETO

 

-01_iscriviti_bianco_ok.jpg