VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow TEATRO arrow Io sono più amore. Un'inedita Monica Bellucci nei panni della Divina Callas
Io sono più amore. Un'inedita Monica Bellucci nei panni della Divina Callas
di M.M.   
mercoledì 24 novembre 2021

Non molti sanno che nei pressi del Teatro La Fenice ci sono una fondamenta e un ponte intitolati a Maria Callas. Fu l’Associazione culturale intitolata alla celebre soprano, la Fondazione del Teatro La Fenice, di concerto con il Comune di Venezia e la Soprintendenza e infine il Prefetto ad approvare la definitiva autorizzazione al cambio di toponimi originali. Evento straordinario che dimostra come Maria Callas abbia lasciato un segno indelebile a Venezia e alla Fenice fatto di debutti – nel 1947 con Tristano e Isotta di Wagner – e di scelte artistiche fondamentali per la sua carriera e la sua vita. A novembre, il 26 e 27, sarà un altro Teatro veneziano, il Goldoni a ospitare un attesissimo omaggio alla Divina con Monica Bellucci protagonista di Maria Callas. Lettere e memorie di Tom Volf, tratto dal suo libro, un autoritratto profondamente commovente e affascinante della più grande voce del XX Secolo.

foto_2_thomas_daskalakis_1.jpg

 

Concepito in tre parti, che si susseguono cronologicamente, lo spettacolo racconta gli anni ’50, le sue prime esibizioni sul palcoscenico e il suo matrimonio con Meneghini; gli anni ‘60, caratterizzati dall’incontro con Onassis e la loro storia d’amore; e gli anni ‘70, i suoi ultimi anni di vita, intrisi di nostalgia e solitudine. Trent’anni pieni di gloria e di dolore.

Al centro della scena un divano, la riproduzione esatta di quello che si trovava in Avenue Georges Mandel, nell’appartamento di Parigi dove la Callas ha trascorso i suoi ultimi anni. Accanto al divano, un grammofono, con il quale Maria ascoltava le sue stesse registrazioni e brani del Bel canto. La musica segna il tempo della scena e al contempo della sua vita, è il filo rosso che unisce una lettera all’altra, una voce che inizia a sgorgare con tutto il vigore della giovinezza e che, a poco a poco, comincia a svanire... Monica Bellucci, che veste un abito originale appartenuto alla soprano, riesce a far rivive per breve tempo una Callas intima, forte e vulnerabile, sensibile e fragile, la donna dietro la leggenda.


Maria Callas. Lettere e memorie

26-27 novembre 2021

Teatro Goldoni - Venezia
www.teatrostabileveneto.it