VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow CLASSICAL arrow Ascolta, si fa sera. Allo Squero di San Giorgio, colori da ascoltare
Ascolta, si fa sera. Allo Squero di San Giorgio, colori da ascoltare
di Fabio Marzari   

Nel pomeriggio di sabato 27 novembre, quando si fa sera, con una luce che diventa ancor più suggestiva e con l'acqua della Laguna che riesce a cingere in un abbraccio estetico Lo Squero a San Giorgio, uno dei luoghi per la musica più scenografici e suggestivi al mondo, senza iperboli di sorta, il Quartetto di Venezia con i maestri Andrea Vio – violino, Alberto Battiston – violino, Mario Paladin – viola, Angelo Zanin – violoncello, esegue un concerto in omaggio a Igor Stravinskij nel 50° anniversario dalla morte, promosso Asolo Musica - Veneto Musica (biglietti su www.boxol.it). In programma opere di Franz Joseph Haydn (Quartetto in mib maggiore Hob. III:38 Der Scherz), Tre pezzi di Igor Stravinskij e Quartetto in re maggiore n.1 op.11 di Pëtr Il'i─Ź ─îajkovskij.

dimorequartetto_auditorium-lo-squero.jpg

Tutti i brani eseguiti hanno il comune denominatore di attingere alla musica popolare e il programma inizia - in omaggio alla tradizione classica che Stravinskij finì per stravolgere - con il Quartetto op. 33 n. 2 Lo scherzo di Franz Joseph Haydn, così chiamato per il Presto finale che include episodi di sfrenata danza popolaresca. Sempre con un tema dal sapore popolare si aprono i Tre pezzi per quartetto di Stravinskij, opera poco eseguita e quasi contemporanea alla celebre Sagra della primavera. Sovvertendo la scrittura tradizionale per archi, in queste brevi miniature Stravinsky sembra condensare la ricerca di un suono tellurico, primordiale o popolare che aveva portato avanti, oltre che nel Sacre, in opere come L’Uccello di Fuoco e Petruschka.

 

A chiudere il Quartetto per archi n. 1 op. 11 di Pëtr Il'i─Ź ─îajkovskij, che nella forma si presenta di nuovo tradizionale, ma che contiene, nell’Andante, la melodia di un celebre canto popolare russo: Vanija siede sul divano e fuma la pipa. Un movimento «nostalgico» che rappresenta una delle invenzioni di maggior successo del «più russo tra i compositori russi» (la definizione è di Stravinskij) e che, a quanto pare, fece commuovere fino alle lacrime lo scrittore Lev Tolstoj, che ne ascoltò una trascrizione in compagnia del compositore.

Quartetto di Venezia
27 novembre 2021

Auditorium Lo Squero

Fondazione Cini – Isola di San Giorgio Maggiore
www.asolomusica.com