VeneziaNews :venews

  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
  • Venezia News
Home arrow ZOOM arrow BIENNALE CINEMA 2014 | Racconti cinematografici. I fuori concorso, cinema bello perchè vario
BIENNALE CINEMA 2014 | Racconti cinematografici. I fuori concorso, cinema bello perchè vario
di Sara Sagrati   

the_humbling_1.jpgInterrogato su quale fosse il fil rouge di questa 71. Mostra, il direttore Barbera ha parlato di legame con la letteratura, e lo dimostrano anche i 18 titoli Fuori Concorso, sezione che riunisce lungometraggi, serie tv, progetti collettivi, documentari, esperimenti transmediali, animazioni e un corto del 105enne Manoel De Oliveira.

 

Dopo As I Lay Dying del 2013, James Franco torna a omaggiare William Faulkner con The Sound and the Fury. Barry Levinson sceglie invece il Philip Roth di L’umiliazione per The Humbling con Al Pacino. Sarà poi presentata la produzione HBO Olive Kitteridge, miniserie tv tratta dai racconti di Elizabeth Strout. L’animazione in stop motion The Boxtrolls trae spunto dal romanzo illustrato Arrivano i mostri! di Alan Snow. E mentre l’israeliano Amos Gitai porta sullo schermo Tzili (Storia di una vita) dello scrittore connazionale Aharon Appelfeld, la presidente della giuria Orizzonti Ann Hui in The Golden Era (film di chiusura della Mostra) racconta la storia di Xiao Hong e Xiao Jun, due dei più importanti scrittori cinesi del XX secolo.

 

words_with_gods-director_emir_kusturica.jpgTra gli italiani, Perez. di Edoardo De Angelis, definito dall’autore «un racconto cinematografico su Napoli»; Sabina Guzzanti, che in La trattativa usa attori teatrali per ricostruire la (presunta?) trattativa Stato-Mafia; Davide Ferrario, che ci porterà in fonderia con La zuppa del demonio, rivisitazione dei documentari d’impresa, e Gabriele Salvatores, che opta per la narrazione dell’era digitale con Italy in a Day, un montaggio di video arrivati dalla Rete, girati con qualsiasi mezzo (telecamere, smart phone, fotocamere...) durante le 24 ore del 26 ottobre 2013.

 

Ma Fuori Concorso vuol dire anche evento, come Words with Gods prodotto dal collettivo messicano Heartbeat of the World, in cui Emir Kusturica, Alex de la Iglesia, Hideo Nakata, Amos Gitai, Mina Nair, fra gli altri, si interrogano sulla religiosità. E poi il ritorno di Peter Bogdanovich, Joe Dante, Peter Ho-Sun Chan, Ulrich Seidl…
Buona lettur… Ooops, visione.